background

Windows 10 Update di Maggio 2019: ecco le novità

23 Maggio 2019 in News

Questa settimana arriverà sui PC di tutto il globo il Windows 10 Update di Maggio 2019. L’aggiornamento porta alcune novità essenziali e qualche piccola, ma molto utile miglioria. Ecco quelle che pensiamo siano le migliori.

Windows 10 update di maggio 2019

Le novità più interessanti in Windows 10 Update di Maggio 2019

Windows Sandbox

La sicurezza informatica è un problema, è la cosa più pericolosa da fare sul proprio PC è far partire un .exe di origini sconosciute. Almeno senza tutelarsi un po’.

Per questo nel Windows 10 Update di Maggio 2019 arriva Sandbox. Questa nuova opzione permette di creare molto facilmente un ambiente desktop temporaneo, in cui “far girare” l’eseguibile che si vuole testare.

windows sandbox windows 10 update di maggio 2019

(immagine da techcommunity.microsoft.com)

Sandbox è progettato in modo tale che, quando avrete finito di testare il file .exe, verrà eliminato l’intero ambiente desktop creato. Non ci sarà più bisogno quindi di usare le macchine virtuali, ma il PC dovrà essere abilitato alla virtualizzazione (tramite BIOS).

Windows Sandbox sarà disponibile per chi possiede una licenza Pro o Enterprise.

Cortana e Ricerca separati

Fino ad oggi, Cortana veniva chiamata in causa ogni volta che cercavamo qualcosa sul nostro PC, sia con i comandi vocali che scrivendo nel box accanto all’icona Start.

Con Windows 10 Update di Maggio 2019, invece, Cortana verrà attivata soltanto dai comandi vocali, mentre invece scrivere nel box risulterà solo in una ricerca fra i file presenti sul computer.

Il nuovo motore di ricerca interno a Windows 10 permetterà di cercare fra le app più usate, le attività recenti e i file, con opzioni per filtrare app, documenti, file e risultati web.

Ricerca, a dirla tutta, non è ancora una risorsa potente e utile come Microsoft vorrebbe. Ma ora che si è separato da Cortana, riceverà aggiornamenti specifici, e si spera possa migliorare più velocemente.

Windows Mixed Reality apre le app desktop

Nel Windows 10 Update di Maggio 2019 arriva una novità molto interessante per Windows Mixed Reality. Se prima con il set per il VR si potevano usare solo i giochi di Steam e le Universal Windows App, ora saranno disponibili anche le app desktop. Spotify, Photoshop e Visual Studio Code si troveranno nella cartella “Classic Apps” (beta). Ora potremo lavorare in realtà virtuale (quando ne avremo il tempo).

windows mixed reality aggiornamento maggio 2019

(immagine da windowscentral.com)

Windows Account senza password

Microsoft sta cercando di renderci meno dipendenti dalle password, in questo Windows 10 Update di Maggio 2019. Ora infatti è possibile attivare un account Microsoft senza usare nessuna password (che non sempre sono sicure).

Ora per creare un account basterà scegliere un username e inserire il proprio numero di telefono. Microsoft invierà quindi un codice per abilitare l’account. Da lì in poi, per accedere sì userà Windows Hello (con impronte, riconoscimento facciale e quant’altro), oppure semplicemente usando un PIN, che sarà unico per il dispositivo.

Disinstallare le app preinstallate

Fra le novità di questo Windows 10 Update di Maggio 2019, la mia preferita di gran lunga è la possibilità di rimuovere più app preinstallate.

Sono un fan (anche se spero non un fanatico) dell’ordine e della pulizia, in casa come sul PC. Se potessi, sul computer installerei solo Word, Excel e un browser.

Nell’attesa che questo succeda, mi accontenterò di rimuovere Groove Music, Film & TV, Paint 3D e 3D Viewer. A Mail/Calendario e a Calcolatrice ho deciso di dare un’altra possibilità, ma se voi siete ancora più essenzialisti di me potrete toglierle senza problemi.

Le app Fotocamera e Edge non si possono ancora disinstallare. Ma con Edge basato su Chromium, perlomeno dovremmo avere un browser che funziona al meglio.

Un nuovo tema chiaro

Sebbene io sia più un fan dei temi scuri, è giusto riconoscere qualcosa di ben fatto quando lo so vede. È il nuovo tema chiaro che arriva con l’update di Maggio 2019 è ben eseguito. Prende il posto del tema di default, e rimane molto consistente durante tutta l’esperienza utente, anche perché molte app usano un tema chiaro per lo sfondo.

Windows 10 aggiornamento di maggio 2019 tema chiaro

(immagine da howtogeek.com)

Un menù Start più pulito

Microsoft ha deciso di pulire e lucidare il menù Start per questo Windows 10 Update di Maggio 2019. Da sempre il fulcro delle operazioni su Windows, ora il menù Start si è liberato di alcune app inutili, e raggruppa le altre in maniera più intelligente. Sfortunatamente, il menù nuovo sarà disponibile solo per i nuovi account o su i PC nuovi.

Un nuovo slider per la luminosità

I dettagli a volte possono diventare importantissime, specie quando si tratta di regolare il proprio schermo. Ora dal centro notifiche potremo regolare la luminosità con uno slider, invece di avere solo alcune opzioni pre-impostate. Se vorrete la luminosità al 45%, ora potrete averla.

La possibilità di mettere in pausa Windows Update

Microsoft ha finalmente dato retta a tutti quegli utenti che chiedevano più controllo nella gestione degli aggiornamenti. Ora tutti gli utenti potranno mettere in pausa un aggiornamento, e persino scegliere quando installare uno degli aggiornamenti più importanti (come questo Windows 10 Update di Maggio 2019). Anche chi non aggiornerà, continuerà tranquillamente a ricevere gli update di sicurezza, pur restando su una vecchia versione del sistema operativo.

Cambia anche come Windows alloca lo spazio per gli aggiornamenti: ora 7 GB di spazio verranno riservati esclusivamente per gli update, cosa che dovrebbe garantire che anche chi ha un hard disk piccolo possa continuare ad aggiornare il proprio PC.

Arrivano le Kaomoji  ¯\_(ツ)_/¯

Sebbene non sia una novità che io penso di utilizzare per più di due volte, segnalo l’arrivo delle Kaomoji. Le faccine fatte con parentesi e punti saranno ora disponibile nello stesso pop up che appare per tutte le altre emoji (tasto Windows+punto).

Windows 10 update kaomoji

(immagine da superuser.com)

Queste sono le novità principali, accompagnate da una pletora di accorgimenti e piccole modifiche che interesseranno tutto il sistema operativo. Non ci resta che provarle, e vedere se davvero aiutano a migliorare la nostra esperienza su Windows 10.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
27 Marzo 2020
Artisti ascoltate: Final Cut Pro e Logic Pro X in prova gratuita per 90 giorni
Leggi
Image
24 Marzo 2020
Neanche il lockdown globale è sufficiente per iscriversi ad Apple TV+
Leggi
Image
24 Marzo 2020
Disney+ è finalmente arrivato: come scaricarlo e cosa guardare
Leggi