background

The Elder Scrolls: Blades ora è scaricabile da tutti

7 Maggio 2019 in News

Dopo un periodo di accesso limitato, solo su invito, Bethesda consente ora a chiunque di provare The Elder Scrolls: Blades. Il gioco dovrebbe arrivare anche per PC e console, ma ora è scaricabile da Google Play e App Store per i giocatori mobile.

The Elder Scrolls: Blades arriva su smartphone e tablet

Appena annunciato, i dubbi sulla possibilità di portare il mondo infinito di un Oblivion o uno Skyrim su mobile aveva suscitato parecchie perplessità. Per quanto il gameplay del gioco per PC (che ora potete anche rigiocare in multiplayer) ha una meccanica molto semplice, quasi farraginosa rispetto a tanti altri giochi tripla a, il motivo per cui in tanti si sono innamorati di Skyrim e dei suoi predecessori è l’esplorabilità dei loro enormi mondi. La possibilità di interagire con ogni minimo oggetto presente sullo schermo, appaiata al grado estremo di personalizzazione che è possibile dare al proprio personaggio e alla trama della propria avventura, hanno contribuito all’enorme successo della saga.

the elder scrolls blades gameplay

(immagine da pocketgamer.com)

The Elder Scrolls: Blades cerca più che altro di ricreare le atmosfere di Skyrim, limitando il raggio d’azione del giocatore e la grandezza del mondo. Per ora il gioco è ancora in fase di “early access”, ma Bethesda assicura che una volta che sarà rilasciata la versione ufficiale, chi avrà iniziato da subito a giocare potrà mantenere i progressi salvati.

The Elder Scrolls: Blades, cosa manca

Ho avuto poco tempo per testare le possibilità di questa versione mobile della mia serie di videogame preferita, ma sono più che sufficienti per vedere i limiti del gioco.  Delle tre strade principali che si possono scegliere nei giochi per PC e console (Guerriero, Mago, Stealth), soltanto la via del Guerriero e del Mago sono contemplate, con molto meno spazio per le costruzioni del personaggio miste (Mago-guerriero, Paladino, Assassino, ecc.).

the elder scrolls blades

(immagine da mashable.com)

Anche la personalizzazione è molto minore, con poche varianti grafiche e molte meno opzioni di sviluppo. Ed il mondo da esplorare è limitato (almeno fino dove ho giocato io) al villaggio natale dell’eroe, con delle missioni che si attivano parlando con qualcuno e poi premendo “inizia” nel menu, invece che esplorando un mondo curato in ogni dettaglio grafico, in cui è impossibile non fermarsi ad ammirare il paesaggio di poligoni. E poi mancano le voci degli attori, limitando le interazioni al solo testo, che di certo non aiuta ad immedesimarsi.

The Elder Scrolls: Blades, cosa piace

Detto questo, ci sono molti punti a favore di The Elder Scrolls: Blades. Inanzi tutto, la grafica riprende molto da vicino quella di Skyrim (è anzi probabilmente un adattamento mobile di quella creata per il The Elder Scrolls 5), che anche se è un gioco del 2011, fa ancora la sua sporca figura sullo schermo dello smartphone. Il gioco è più semplice, ma la trama è divertente, ed il fatto che abbiano aggiunto la ricostruzione della città e delle missioni aggiuntive per avere risorse è un buon modo per prendere delle meccaniche tipiche da gioco mobile e immergerle in un mondo da tripla a.

E poi, non vedevo l’ora di poter essere un Khajiit anche sul telefono.

khajiit the elder scrolls

#khajiit #rules

Il mio consiglio è quello di scaricarlo (in totale, è quasi un giga fra gioco e file aggiuntivi, quindi aspettate di avere il WiFi), ed ingannare l’attesa mentre aspettiamo The Elder Scrolls 6. Ma sappiate che, sebbene i giochi mobile sono il futuro, non sono ancora all’altezza di sostituire i capolavori per PC.

Voi cosa ne pensate? Avete intenzione di giocarci? Fatecelo sapere.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
17 Settembre 2019
Android TV l’anno prossimo supporterà Google Stadia
Leggi
Image
17 Settembre 2019
La lineup di Apple Arcade sembra sorprendentemente eccellente
Leggi
Image
16 Settembre 2019
WhatsApp: da oggi arrivano i Messaggi Vocali nelle Notifiche
Leggi