Spot è il cane robot che invita a mantenere le distanze nei parchi di Singapore

background

Per indossare una mascherina e rispettare il distanziamento sociale basta usare il buon senso. Ma perché non usare anche un robot? Spot è il cane robot sviluppato da Boston Dynamics, che il governo di Singapore ha assunto come “vigile” nei parchi pubblici.

Il robot Spot trasmetterà messaggi per ricordare di mantenere le distanze

Il governo di Singapore ha spiegato che Spot userà una serie di telecamere per determinare il numero di visitatori nei parchi. Il test di due settimane verrà fatto nel parco Bishan-Ang Mo Kio, il “Central Park” della città. Ma la Commissione per i Parchi Nazionali di Singapore assicura che non salverà le registrazioni delle telecamere.

Spot sarà controllato a distanza da operatori umani, ma possiede sensori per evitare gli scontri. Tuttavia, nella fase sperimentale verrà accompagnato da una guida sul posto, per controllare che tutto proceda per il meglio. Attraverso le telecamere il robot Spot potrà riconoscere quante persone si trovano in un posto particolare, per poi trasmettere un messaggio che ricorda ai visitatori del parco di mantenere il dovuto rispetto del distanziamento sociale.

Stando a quanto riporta il giornale locale The Straits Times (al quale spetta anche il credito per il video riportato sopra), la Commissione per i Parchi Nazionali a Singapore sta anche considerando di utilizzare Spot in altre zone della città. Per adesso, si è limitata a mettere cartelli nel parco invitando i cittadini a non disturbare l’attività del robot.

I robot contro COVID-19

Spot non viene usato solo come un super tecnologico vigile urbane, ma anche come super tecnologico assistente ospedaliero, per trattare i pazienti da remoto. Inoltre, alcune aziende di consegne stanno investendo parecchio nell’utilizzo di robot per le spedizioni, come riporta il Wall Street Journal

A queste funzioni più “pratiche” si aggiungono anche quelle di supporto psicologico, come Tombot Puppy il cucciolo di labrador robotico nato per dare sostegno a malati di demenza, ma che ha visto un’applicazione commerciale come cane da terapia e compagnia. Il quale forse è troppo tenero per rubare il lavoro a Spot per sgridare le persone nei parchi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
3 Giugno 2020
Google pronta a lanciare “Sabrina”, una Chromecast con telecomando
Leggi
Image
2 Giugno 2020
Immuni è qui: dove scaricarla e come usarla
Leggi
Image
1 Giugno 2020
Microsoft licenzia i giornalisti, sostituiti dall’Intelligenza Artificiale
Leggi