background

Perché Google, Apple e Microsoft non hanno passaggi a livello nelle mappe?

13 Agosto 2019 in News

Google, Apple, Microsoft e altre società tecnologiche hanno ignorato le raccomandazioni delle autorità di sicurezza federali di aggiungere passaggi a livello alle rispettive mappe digitali.

Secondo un rapporto di Politico la richiesta iniziale è stata fatta nel 2016, dopo che un treno pendolare si è schiantato contro un camion in California, uccidendo un ingegnere e ferendo dozzine di persone. Ma negli anni successivi, i grandi fornitori di mappe non sono riusciti ad agire, sempre secondo il rapporto.

passaggi a livello

Foto di Al Seib / Los Angeles Times via Getty Images

L’inerzia da parte delle aziende tecnologiche sta facendo arrabbiare i sostenitori della sicurezza. Da un recente studio si è notano che centinaia di persone muoiono ogni anno negli scontri ferroviari negli Stati Uniti. Questi incroci potrebbero essere resi meno pericolosi se i conducenti potessero vederli sulle mappe digitali. La cosa più sicura sarebbe trovarli sui servizi GPS su cui fanno affidamento le persone per navigare sulle strade ogni giorno.

Il fatto scatenante

L’incidente che ha stimolato la richiesta ai Big del tech di un intervento è avvenuto il 24 febbraio 2015. Un treno Amtrak si è schiantato contro un camion a Oxnard, in California. Il treno è deragliato, uccidendo l’ingegnere e ferendo 32 passeggeri. Un’indagine del National Transportation Safety Board ha stabilito che l’autista del camion ha erroneamente preso la precedenza sulla ferrovia:

“a causa della fatica acuta a capire la mappa e della scarsa familiarità con l’area”

L’NTSB

Di conseguenza, l’NTSB ha emesso una raccomandazione di sicurezza per le grandi aziende tecnologiche, nonché per altri fornitori di mappe e GPS come TomTom, Inrix, Garmin, MapQuest, Omnitracs e UPS. L’agenzia ha indirizzato queste società a “incorporare i dati geografici relativi ai passaggi a livello nelle applicazioni di navigazione per fornire agli utenti della strada ulteriori segnali di sicurezza e ridurre la probabilità di incidenti vicino a passaggi a livello pubblici o privati. ”

Ma da allora, pochissimi hanno accettato la raccomandazione. I portavoce di Apple, Google e Microsoft non hanno immediatamente risposto con un  commento. Ma in una risposta del 2017 alla richiesta originale, Google ha dichiarato di preoccuparsi di sopraffare i propri utenti con troppe informazioni.

“I nostri team di prodotti prendono in considerazione attentamente le nuove funzionalità di sicurezza nel contesto dell’esperienza olistica del prodotto e, in tal modo, cercano di evitare di valutare le singole funzionalità isolatamente in quanto potrebbero portare al sovraffollamento di informazioni e creare un’esperienza non ottimale per gli utenti”

ha scritto la società .

L’unica altra società a rispondere alla richiesta di NTSB, la società di mappatura olandese TomTom, dopo pochi mesi i passaggi a livello sono stati inclusi nelle sue mappe.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
15 Ottobre 2019
Tutti gli annunci dall’evento Pixel 2019 di Google
Leggi
Image
15 Ottobre 2019
Bug di Apple Mail causa perdita di dati in macOS Catalina
Leggi
Image
14 Ottobre 2019
El Camino: il film di Breaking Bad, recensione senza spoiler
Leggi