background

Night Sight: la fotocamera di Google è un faro nel buio

16 Novembre 2018 in News

Quando due anni fa uscì il primo Pixel, Google si pose come leader nel settore delle fotocamere per smartphone. Oggi, l’azienda di Mountain View rincara la dose, e sfida tutti gli altri tenere il suo passo. La nuova, rivoluzionaria fotocamera si chiama Night Sight. E non prevede nessuna nuova tecnologia hardware: è la nuova modalità della fotocamera di base dei Pixel.

Night Sight contro tutti

La nuova fotocamera di Google non teme confronti con nessuno, anzi ha voglia di sfida. Vi proponiamo il confronto fatto dal team di androidpit.it, che ha messo in competizione un Pixel 3 con Huawei Mate 20 Pro, Samsung Galaxy Note 9 e iPhone XS (che, ricordiamo, ha una fotocamera doppia, a differenza dell’iPhone XR).

Night Sight strada di notte

Confronto, strada di notte. (© AndroidPIT)

Inquadrando un’immagine con molte fonti di luce, buia ma non troppo, vediamo come le differenze non siano abissali. Ma senza dubbio, i dispositivi di Google e Huawei sono quelli che se la cavano meglio.

Si nota invece molto la maggior luminosità nella foto successiva.

Night sight confronto

Confronto modalità notturna, sgabuzzino. (© AndroidPIT)

La fotografia del Pixel 3 è di gran lunga più luminosa e definita. Se si vuol trovare una pecca, è che non si capisce piu che si è al buio. Ma questa è una scelta deliberata di Google, che ritiene sia più semplice aggiungere in post-produzione qualche ombra ad una foto ben definita, piuttosto che inventarsi dettagli di una foto uscita male. La più scura del gruppo è quella dell’iPhone XS, che ha deluso sotto questo punto di vista.

C’è però un problema: la messa a fuoco in situazione di buio estremo.

Confronto night sight

Night sight buio estremo

Condizioni di buio estremo (©androidPIT)

In condizioni di buio estremo (in cui ad occhio nudo non si vedrebbe niente), solamente il Pixel 3 rende l’immagine visibile. Il problema è che al Pixel 3 manca il puntatore laser, che permette la messa a fuoco anche in condizioni di luce non ottimali. L’immagine ha i colori giusti, ma è sfocata. Per assurdo, potrebbe essere migliore sul Pixel 2, che invece la messa a fuoco laser ce l’ha.

Ma come funziona?

 

In questo interessante video (in inglese) di theverge.com possiamo capire, a grandi linee, come funziona l’algoritmo di Google.

Spiegare in poche parole un processo complicato, cui hanno lavorato incessantemente molti ingegneri a Mountain View, sarebbe lungo, e troppo per le mie capacità. Quindi mi limiterò all’essenziale.

Prima di scattare la foto, la camera fa quello che Google chiama motion metering, che consiste nel valutare come il soggetto si muove, come si muove la fotocamera, quanta luce richiede ogni area della foto. Fatte, in frazioni di secondo, tutte queste valutazioni, la fotocamera può richiedere fino ad un massimo di 6 secondi per fare la foto in Night Sight. A seconda della stabilità dell’immagine, esporrà le foto fino ad un secondo: quindi scatterà 6 foto per il Pixel 3 o un telefono sul treppiede, fino a 15 se l’immagine è meno ferma.

Una volta scattate le foto, l’algoritmo di Night Sight, che funziona usando il machine learning, bilancerà i bianchi; pulirà il troppo rumore, che le fotografie al buio di solito hanno; sceglierà i colori più luminosi.

Come provarla?

Tutti quelli di voi che hanno un Pixel, riceveranno l’aggiornamento della fotocamera regolarmente, attraverso il Play Storie.

Per chi invece non ne possiede uno, potrebbe aspettare una versione non ufficiale dell’app. Il problema, oltre al fatto che le app non ufficiali hanno poco supporto solitamente, è che il software non sarebbe testato sull’hardware, il che rende meno efficace l’uso delle risorse.

Non è da escludere, tuttavia, che possa arrivare direttamente da Google un’app per tutti gli altri dispositivi, che offra l’evidente superiorità di Night Sight anche agli altri smartphone.

Non ci resta che sperare, e magari tenere da parte qualche risparmio, nel caso arrivasse un Pixel di fascia media a metà dell’anno prossimo.

Voi cosa dite? I test fotografici di Night Sight vi hanno stupido? Fatecelo sapere!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
17 Settembre 2019
Android TV l’anno prossimo supporterà Google Stadia
Leggi
Image
17 Settembre 2019
La lineup di Apple Arcade sembra sorprendentemente eccellente
Leggi
Image
16 Settembre 2019
WhatsApp: da oggi arrivano i Messaggi Vocali nelle Notifiche
Leggi