Motorola Razr ritorna come smartphone pieghevole

background

Il Motorola Razr è tornato! E si è trasformato in uno smartphone con Android 9 che si piega a metà.  Il nuovo Razr assomiglia al vecchio modello del 2004 , ma invece di tastiera T9 e schermo minuscolo, ospita un pannello OLED da 6,2 pollici pieghevole più uno schermo da 2,7″ esterno per le notifiche. Arriverà Gennaio 2020 e costerà 1499 €.

Motorola Razr 2019

Il nuovo Motorola Razr è un nuovo tipo di smartphone pieghevole

Motorola ha annunciato ufficialmente il tanto atteso remake moderno del suo telefono più celebre, dopo le tante immagini leaked. Immagini che ci avevano beccato: Motorola Razr non è come tutti gli altri smartphone pieghevoli usciti (o anche annunciati) finora.

Invece di avere un tablet enorme che si piega per diventare un telefono normale, il Razr ha dimensioni da smartphone classico (6,2 pollici sono nella norma per i top di gamma), che piegato diventa piccolissimo: largo e spesso quanto l’originale Razr del 2004.

E il nuovo smartphone di Motorola si ispira davvero al suo predecessore. Non solo nella piegatura (il Razr è stato il re indiscusso dei “flip phone”), ma anche nella terminazione in basso leggermente bombata (anche se nel Razr 2019 lì c’è il sensore per le impronte e l’ingresso USB-C.

 

Schermo pieghevole e schermo “Quick View”

Il pezzo forte del Razr 2019 è il display, senza dubbio. 6,2 pollici, OLED, in 21:9. E si piega a metà sull’asse orizzontale. Aperto è leggermente più alto di un normale smartphone, ma le app Android si adattano alla perfezione al nuovo formato. In alto sullo schermo troverete un notch per speaker e fotocamera, e la parte bassa e ricurva. Ma nulla a cui non ci abitui dopo qualche minuto usando il telefono.

Il secondo display è un OLED di soli 2,7 pollici, che vi servirà per vedere notifiche e i controlli della musica quando il Razr sarà chiuso.  Ma si potrà avere anche il feedback della fotocamera per farsi i selfie con quella frontale da 16 MP, f/1.7 e modalità Night Vision, decisamente migliore di quella interna da 5 MP.

Per quanto riguarda la piegatura, Motorola assicura che il Razr non avrà i problemi che hanno segnato il destino infelice del Galaxy Fold di Samsung. Hanno lavorato lungamente, e sono arrivati ad un display rifinito con un unico taglio e circondato da una cornice in acciaio inossidabile. E la cerniera su cui ruota, sviluppata in collaborazione con Lenovo, e fatta da un meccanismo complesso che dovrebbe evitare sforzi eccessivi sullo schermo.

Motorola Razr 2019 cerniera

Per sapere effettivamente la durabilità bisognerà attendere, ma di certo il telefono nasconde perfettamente la piega quando è aperto, con una riga visibile solo in controluce, e solo se si vuole trovarla.

Ma il Motorola Razr è un buon smartphone?

Per quanto sia eccitante vedere un nuovo formato nel mondo smartphone, dopo anni in cui si è ripetuto sempre lo stessa schema, rispondere alla domanda “vale la pena comprarlo?” è un po’ più complicato.

Lo schermo da solo, e l’apertura da “flip phone” possono valere la pena, ma solo per chi vuole puntare più sul fattore “WOW” davanti amici e parenti. Superare i 1000 € per uno smartphone è in sé eccessivo, anche per i nuovi top di gamma delle marche più importanti. E il nuovo iPhone 11 o il Pixel 4 offrono parecchio in più, se si esclude lo schermo pieghevole.

Motorola ha (stranamente) deciso di inserire uno Snapdragon 710 come processore, che non può competere in prestazioni con gli 855 che hanno tutti i top di gamma di quest’anno (o il chip Apple A13, con prestazioni simili). L’azienda ha detto che è per ottimizzare la vita della batteria, ma per 1500 € non si comprano compromessi. Anche la fotocamera non è la fine del mondo, e tutti i top di gamma di quest’anno hanno investito parecchio per avere scatti perfetti.

Per 500 € in meno si compra di meglio. Ma sono certo che non mancheranno gli appassionati che vorranno un Razr 2019 (sperando che l’anno prossimo ne arrivi uno più potente, e più conveniente). E anche se non lo si compra, è interessante vedere che Motorola, che di solito punta più sugli smartphone dai prezzi abbordabili, ha deciso di entrare nel gioco dei top di gamma con un’idea “rivisitata”, ma tremendamente originale.

Il preordine inizierà il 26 Dicembre, il Razr arriverà a Gennaio (anche se non abbiamo ancora date precise per il nostro Paese).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Settembre 2020
Google Maps torna su Apple Watch dopo tre anni dall’abbandono
Leggi
Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi