background

Le migliori Soundbar

Avete una smart TV che incanta gli occhi, ma non siete ancora del tutto soddisfatti? Anche l'orecchio vuole la sua parte. Quindi non dovete far altro che scegliere una delle migliori soundbar sul mercato. E trasformare davvero il salotto in un cinema.

Non alzate il volume al massimo

Una soundbar migliora immensamente le qualità audio di una smart TV. Sebbene molte televisioni abbiamo un audio più che buono, non hanno generalmente lo spazio fisico per dare le prestazioni che una soundbar può dare. Ma prima di acquistarne una, ci sono un paio di considerazioni da fare (oltre alla valutazione di quanto si possano lamentarsi i tuoi vicini).

  • Quanto sono disposto a spendere? Questa è sempre la prima domanda che è meglio farsi prima di un acquisto. Le soundbar variano in prezzo da meno di 100 euro fino a superare i 1000. Anche le meno costose miglioreranno l'audio rispetto agli altoparlanti della TV, ma non potranno avere la stessa tecnologia di quelle più costose. Salendo di prezzo, si trovano sistemi che possono sostituire un impianto per ascoltare la musica, oltre che essere ottime per i film. Valutate in base alle vostre esigenze.
  • Quanto spazio ho a disposizione? Se un tempo c'era una distinzione netta fra soundbar e impianti home theatre, oggi ci fanno caso solo gli audiofili. Su Amazon e in negozio troverai soundbar sottili, da inserire sotto la TV. Ma anche modelli con subwoofer molto grandi, e qualche modello con le casse laterali (i famosi 5.1, o anche 9.1). Per godersi un film la "base" classica è più che sufficiente: i dialoghi si sentono meglio. Ma un subwoofer esterno può migliorare di molto i bassi, e le casse laterali (anche posteriori) danno una vera sensazione da "cinema in casa". Tuttavia, serve spazio per installarli.

Una volta scelto budget e spazio a disposizione, ecco i nostri consigli (e le alternative).

Samsung HW-Q80R: la miglior soundbar con subwoofer wireless

La qualità del suono di questa soundbar è davvero impressionante. La base esalta i toni medi e alti davvero alla perfezione, ed il subwoofer fa davvero un lavoro egregio. Andateci piano con il volume, perché può andare davvero forte, senza distorsione. Perfetta per la riproduzione di film e serie TV (con Dolby Atmos), si collega facilmente con il bluetooth a qualsiasi dispositivo, e diventa una cassa davvero ottima anche per la musica.

Se voleste avere anche le casse laterali (sebbene il Dolby Digital 5.1 simula molto bene l’effetto “cinema”), considerate la HW-Q90R, che però costa parecchio di più.

Sonos Beam: la miglior soundbar compatta

Sonos ha progettato una soundbar piccola, che potrà stare comodamente in mezzo alle gambe di un televisore da 55 pollici. Ma suona veramente bene. Sebbene la mancanza di subwoofer significhi bassi meno profondi, è un upgrade ottimo per ogni TV. La qualità dell’audio è molto buona, alzando il volume la distorsione è quasi inesistente. L’unica nota negativa è la mancanza di bluetooth, anche se potrete collegare altri dispositivi via Wi-Fi, ed anche utilizzare Alexa o Google come assistenti vocali.

Inoltre, potrete migliorare l’esperienza associando subwoofer e casse laterali anche in seguito.

Yamaha YAS-209: miglior rapporto qualità prezzo

Fra i 200€ e i 300€ ci sono molte soundbar, ma poche hanno la qualità audio di questa Yamaha. Non ha il Dolby Atmos che trovate nelle fasce di prezzo più alte, ma la tecnologia Sound 3D è un buon compresso per chi vuole risparmiare. Il subwoofer wireless non è molto potente, ma fornisce comunque dei bassi di tutto rispetto. E la base ha un suono pulito e ricco, che permette di seguire bene i dialoghi di un film, ma anche di ascoltare musica con buoni risultati.

L’integrazione con Alexa ed il bluetooth sono la ciliegina su una torta davvero dolce.

Creative Stage: miglior soundbar sotto i 100 €

Voglio essere chiaro: scendere sotto i 100€ per una soundbar vuol dire accettare parecchi compromessi. La qualità audio è minore, ed alzando il volume si rischia di distorcere il suono. Creative Stage però offre prestazioni decenti, ha l’ingresso HMDI ed un subwoofer esterno. Ha anche il bluetooth, e riproduce decentemente la musica, se le tracce non sono particolarmente ricche. Non sarete al cinema in salotto, ma è un miglioramento rispetto agli altoparlanti della TV.

JBL Studio Bar 2.0 è un’ottima alternativa senza subwoofer, ma con una pulizia del suono sorprendente per il prezzo. La Samsung HW-N300 non è potente, però si sente che è Samsung.

Infine, un ultimo consiglio: se riuscite, andate ad ascoltare l’effetto audio in negozio: per quante schede tecniche possiate leggere, la vostra impressione è quella che conta. Però date un’occhiata alle offerte online, e seguite il nostro canale Telegram: le offerte sulle soundbar non sono affatto rare, potete fare degli affari.

 

Questo articolo contiene link di affiliazione