background

Microsoft toglierà le password da Windows 10

12 Luglio 2019 in News

Microsoft sta preparando un Windows 10 senza password. Già con l‘aggiornamento di Maggio 2019 aveva reso possibile aggiungere un account al PC senza bisogno di password segrete, ma con il prossimo update si prepara a fare un ulteriore passo avanti.

Windows hello senza password

Tra non molto, infatti, sarà possibile autentificare un account Microsoft in Windows 10 senza usare nessun tipo di parola segreta. Questo significa che, d’ora in avanti, i PC utilizzeranno solamente Windows Hello, che permette di verificare l’identità di chi effettua l’accesso con il riconoscimento facciale o le impronte digitali (per chi ha i sensori sul computer), oppure un codice PIN.

La possibilità di ‘loggarsi’ con la password semplicemente sparirà tra le opzioni sullo schermo, per chi decide di utilizzare la funzione “make your device passwordless” tra le opzioni (non è ancora chiara quale sarà la traduzione in italiano, probabilmente “accedi senza password”).

Perché Microsoft vuol togliere le password da Windows 10?

La risposta verrebbe spontanea a chiunque si occupi di sicurezza informatica, anche solo per una piccola azienda: le password non proteggono abbastanza. Le persone usano la stessa password per mille siti e account diversi. E nonostante sia possibile variare usando un password manager come LastPass o usare un’autenticazione in due step, l’utente medio non utilizza nessuno di questi metodi, preferendo la comodità alla sicurezza.

Se poi si aggiunge che a volte anche password che sembrano complicatissime sono invece facilissime da scoprire per un malintenzionato, si capisce bene perché Microsoft preferisca cambiare sistema di sicurezza.

Gli utenti di Windows 10 sono molto più sicuri utilizzando un PIN specifico per il dispositivo, piuttosto che una password per l’account, come spiega bene questo ingegnere Microsoft nel video qui sotto.

In sostanza, il server su cui sono registrate le password di Windows 10 può essere hackerato, il chip TPM che registra il PIN sul device no. O perlomeno, è molto improbabile che lo sia.

L’era delle password è quasi finita

Microsoft crede così tanto alla fine dell’era delle password, che è pronta anche a usare un’autenticazione senza password per i business di Azure Active Directory, usando Windows Hello o app di sicurezza sui telefoni degli utenti.

Inoltre, c’è da scommettere che se Windows, Apple e Google decidono di andare verso un mondo senza password, sempre più costruttori di computer metteranno lettori di impronte e iridi nei propri dispositivi. L’era delle password è quasi giunta alla fine.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
17 Settembre 2019
Android TV l’anno prossimo supporterà Google Stadia
Leggi
Image
17 Settembre 2019
La lineup di Apple Arcade sembra sorprendentemente eccellente
Leggi
Image
16 Settembre 2019
WhatsApp: da oggi arrivano i Messaggi Vocali nelle Notifiche
Leggi