Microsoft Surface Laptop 3 // Recensione

background

Microsoft, negli ultimi anni, ha deciso di lanciarsi nel mondo dell’hardware come non mai. Il Surface Pro 7 è l’ibrido tablet-PC da battere; ed anche se è uscito più di un anno fa, il Surface Book 2 è il miglior laptop per chi vuole fare editing grafico. Ed i suoi 2-in-1 sono così impressionanti, che quasi ci si dimentica di Surface Laptop 3. Che non è allentante come i suoi “cugini”. Ma è davvero un computer di tutto rispetto.

(Se invece voleste un portatile più potente, oppure uno meno costoso, date un’occhiata alla nostra selezione dei migliori laptop 2019).

Surface Laptop 3 è un ottimo, classico laptop. Che male c’è?

Non c’è dubbio che Surface Laptop 3 non sia il più “sexy” dei portatili di Microsoft. La tastiera di questo modello rimane attaccata allo schermo (a meno di lasciarsi prendere dalla rabbia quando si blocca, e spezzarlo a metà). Tuttavia, la verità è che la maggior parte di coloro che cercano un laptop, la tastiera la vogliono. E la tastiera di Surface Laptop 3 è ottima, ee le prestazioni per la produttiva quotidiana altrettanto.

 

A differenza del Pro 7 e del Book 2, Surface Laptop 3 non è tuttavia il top di gamma. Il Dell XPS 13 rimane il nostro preferito, e gli eterni rivali in casa Apple offrono qualcosa di più (ma per quasi il doppio) con Macbook Pro 13. Ma il portatile di Microsoft è un ottimo computer, scattante e leggero (ed in una splendida scocca in alluminio), se lo trovate al prezzo giusto (ne parliamo meglio più sotto).

Lo schermo

Il display da 13.5 pollici (c’è anche una versione da 15″, se volete uno schermo più grande a discapito della portabilità) è touchscreen, anche se Laptop 3 non è un 2-in-1. Come gli altri prodotti Surface, ha un rapporto dello schermo in 3:2, che è perfetto per visualizzare il browser e il pacchetto Office, anche se la maggior parte dei video sono pensati per gli schermi in 16:9.

surface laptop 3 schermo

La versione da 13.5 pollici ha una risoluzione da 2256 x 1504, mentre quello da 15 una leggermente più alta, da 2496 x 1664. Ma è dovuta al cambio di dimensioni, per entrambe le versioni la densità di pixel è di 201 PPI. Ed è ottima.

Lo schermo è lo stesso dello scorso modello (come è accaduto per Surface Pro 7), e questo non è necessariamente un male. I colori sono luminosi come in un qualsiasi ultrabook Windows, anzi meglio della maggior parte, con 377 lumens (i Macbook sono più luminosi, ma almeno che non siate abituati a lavorare al parco, è più una questione di gusti).

I colori e il contrasto sono molto vivaci, e mettono davvero in risalto il vostro desktop e i documenti su cui si lavora. Se doveste farci qualche lavoro di grafica (se volete spingervi oltre al “qualche”, vi toccherà raddoppiare la spesa per prendere un Surface Book 2), potreste dover controllare la calibrazione, ma questo vale praticamente per tutti questi ultrabook, che non hanno davvero in testa i grafici come user-base.

L’opzione per la regolazione automatica della luminosità non è ottima. Ma io sconsiglio di usarla in generale su tutti i laptop, dove è meno utile e performante che in dispositivi pensati per la mobilità, come tablet o smartphone.

Le cornici, come nel modello precedente, non sono inesistenti, ma meno spesse della maggior parte dei rivali.

Prestazioni

Dentro alla scocca in alluminio troviamo due versioni dei chip di ultima generazione di Intel, e due di AMD. Ma non c’è bisogno troppo di perdersi per la scelta: il modello da 13.5 pollici ha i processori Intel, quello da 15 i processori AMD.

Sul modello da 13.5, potrete scegliere fra un i5 (i5-1035G7) o un i7 (i7-1065G7).  La differenza nei benchmark potete valutarla qui, ma per semplificarci il lavoro, è onesto dire che la differenza nelle prestazioni non è molta. L’i7 è più potente e gestisce benissimo il consumo della batteria, ma almeno che non abbiate particolari esigenze prestazionali, l’i5 è un valido sostituto. Entrambi i processori sono di 10 generazione a quattro core, e sono sopportati dalla grafica integrata di Intel Iris Plus, che fa il suo lavoro sorprendentemente bene. Non aspettatevi miracoli, però: può gestire qualche videogioco senza alzare troppo la risoluzione, e qualche lavoro di grafica, ma non è un portatile da acquistare se queste sono le vostre priorità.

Il modello da 15 pollici ha AMD Ryzen 5 3580U, con Radeon Vega 9 come scheda grafica, oppure una AMD Ryzen 7 3780U con Radeon RX Vega 11. La differenza nei benchmark è qui, ed anche in questo caso non è molta.

Il punto vero è che non è tantissima nemmeno nei confronti della versione con la scheda integrata Intel, quando si fa grafica. A meno che non abbiate la necessità di uno schermo da 15 pollici, conviene prendere la versione Intel. Non che quella di AMD non farebbe il suo dovere. Soltanto, non la fa bene quanto Intel (che ribadisco, ha la scheda grafica integrata).

(Ci sono anche altre piccole differenze, come la diversa scheda per il Wi-Fi o la marca dell’SSD, che fanno preferire la versione Intel, ma per la maggior parte degli utenti sono irrilevanti. Se volete vedere i dettagli, li trovate qui).

Per il resto, trovate su entrambi i modelli RAM da 8 o 16 GB (su quello da 13.5, in versione LPDDR4x), ed SSD da 128, 256, 512 GB o 1 TB (solo nel modello più grande).

Batteria ed emissioni

La batteria non è stellare: ho provato a guardare anche parecchie altre recensioni in giro per il web, e le 11 ore e mezza promesse da Microsoft non le ha viste nessuno. E più lecito aspettarsi qualcosa tra le 7 e le 9 (leggermente di più nel modello da 13.5), che non è necessariamente male, ma è lontano dalle 12 ore che assicurano alcuni modelli sul mercato.

Si ricarica però molto in fretta. Addirittura, con la nuova funzionalità fast-charging (che funziona solo con il PC spento o ibernato), si recupera l’80% di batteria in un’ora. Ed anche un ricarica da 30 minuti vi consentirà di usare il laptop per un paio di ore, se avete fretta.

Dal lato emissioni, però, Surface Laptop 3 è impeccabile: si scalda solo se davvero sotto stress, e neanche tantissimo. E l’unico rumore che sentire, è il ticchettio della tastiera.  proposito di tastiera.

Tastiera e Trackpad

La tastiera mi ha davvero sorpreso. Lo spazio fra i tasti è perfettamente bilanciato, la corsa anche, il feedback tattile è incredibile. Una delle migliori in commercio, e personalmente preferisco una tastiera fatta ad arte a qualsiasi altra specifica tecnica (ok, a meno che non abbia il processore del Tamagochi).

surface laptop 3 tastiera

Il trackpad è diventato più grande del 20%, ed anche se non è enorme come quello del Macbook Pro, fa il suo dovere egregiamente.

E non voglio trarre conclusioni avventate, ma il fatto che Microsoft abbia dato a Surface Laptop 3 la migliore tastiera e Apple abbia messo su Macbook Pro 13 il trackpad meglio pensato, dice qualcosa sui due sistemi operativi, e dimostra che la scelta fra i due non è solo questione di tifo.

Porte

Sul lato sinistro, una porta USB-A, una USB-C e un ingresso jack per le cuffie. Le USB non sono Thunderbolt 3, quindi niente schede video esterne o connessioni superveloci. Ma sono il requisito minimo per un portatile del genere, ed il fatto che la USB-C possa servire anche per la ricarica è un’ottima plus.

porte lato sinistro

 

Sul lato destro trovate soltanto la Surface Connect, che avremmo preferito non vedere.

Prezzo

Il modello da 13.5″, con processore Intel i5, 8 GB di RAM e 128 GB di SSD costa al momento 1072,49 €, ad oggi. Se siete abituati a salvare tutto sul cloud, il rapporto qualità prezzo è ottimo (e diventa davvero allettante, se riuscite a trovarlo in offerta sotto i mille euro). Il modello più venduto è però quello da 256 GB, che Amazon vende a 1436,99 €. Parliamoci chiaro: quasi 400 euro in più per la sola SSD non saranno tecnicamente un furto, ma quasi. Io prenderei il modello da 128 GB, ed un hard disk esterno.

La versione con l’i7 costa 2066,77€ con 16 GB di RAM e 256 GB di memoria fissa. Per il modello da 512 GB, vi lascio al sito Microsoft Store, dove lo troverete per 2249 €. Per queste cifre, però, dovreste pretendere un po’ più di potere grafico, magari guardando la nostra recensione del Surface Book 2.

La versione da 15 pollici con Ryzen 5, 8 GB di RAM e 128 GB di SSD costa 1099 €, quella da 256 GB di SSD costa 1699 € (quanto li paga gli SSD Microsoft?). La versione da 16 GB di RAM e quella con la Ryzen 7, le trovate nello Microsoft Store, a 1899 € e 2349 € rispettivamente.

I prezzi di Surface Laptop 3 sono rimasti abbastanza stabili dall’uscita, ma se non volete perdervi quando verrà messo in offerta, o qualsiasi altra offerta su amazon.it, iscrivetevi al nostro canale Telegram.

Alternative

Il vero problema di Surface Laptop 3 è che costa e si comporta più  o meno come il migliore in circolazione, che è il Dell XPS 13. Tuttavia, il Surface si difende alla grande, ed ha dalla sua il fatto di avere il sistema operativo pensato da Microsoft, senza blotware e programmi che non vuole nessuno. Se non siete troppo legati a Windows, il Macbook Air non fa male, anche se non è scattante quanto la macchina di Microsoft. Il Macbook Pro sarebbe un’alternativa ottima, non costasse quasi il doppio.

Se volete rimanere sotto i mille euro, l’Asus Zenbook UX333 non vi deluderà: l’unico reparto in cui rimpiangerete di non aver speso di più è per tastiera e trackpad.

Scheda Tecnica

Processore:

Surface Laptop 3 13.5″

  • Processore Intel® Core™ i5-1035G7 Quad-Core di decima generazione
  • Processore Intel® Core™i7-1065G7 Quad-Core di decima generazione

Surface Laptop 3 15”

  • Processore mobile AMD Ryzen™ 5 3580U con Radeon™ Vega 9 Graphics Microsoft Surface® Edition
  • Procesador móvil AMD Ryzen™ 7 3780U con Radeon™ RX Vega 11 Graphics Microsoft Surface® Edition

GPU:

  • Grafica Integrata Intel® Iris™ Plus (i5, i7)
  • Radeon™ Vega 9 Graphics Microsoft Surface® Edition (Ryzen 5)
  • Radeon™ RX Vega 11 Graphics Microsoft Surface® Edition (Ryzen 7)

RAM:

  • Surface Laptop 3 da 13,5″: 8 GB o 16 GB di RAM LPDDR4x
  • Surface Laptop 3 da 15″: 8 GB, 16 GB di RAM DDR4

Spazio d’archiviazione:

Opzioni SSD (unità a stato solido): 128 GB, 256 GB, 512 GB o 1 TB (solo modello 15″)

Schermo:

Surface Laptop 3 da 13,5″

  • Schermo: schermo PixelSense™ da 13,5″
  • Risoluzione: 2256 x 1504 (201 PPI)
  • Proporzioni: 3:2
  • Supporta la Penna per Surface*
  • Touchscreen: input multitocco a 10 punti

 

Surface Laptop 3 da 15″

  • Schermo: schermo PixelSense™ da 15″
  • Risoluzione: 2496 x 1664 (201 PPI)
  • Proporzioni: 3:2
  • Supporta la Penna per Surface*
  • Touchscreen: input multitocco a 10 punti


Porte:

  • 1 porta USB-C™
  • 1 x USB-A
  • Connettore jack per cuffie da 3,5 mm
  • 1 porta Surface Connect

Dimensioni:

  • Surface Laptop 3 da 13,5″: 30,8 mm x 22,4 mm x 1,45 mm (12,1″ x 8,8″ x 0,57″)
  • Surface Laptop 3 da 15″: 34 mm x 24,4 mm x 1,45 mm (13,4″ x 9,6″ x 0,57″)

Peso:

Surface Laptop 3 da 13,5″

  • Nero satinato e Sabbia: 1,288 kg (2,84 lb)
  • Platino e Blu cobalto: 1,266 kg (2,79 lb)

Surface Laptop 3 da 15″

  • Platino e Nero satinato: 1,542 kg (3,40 lb)


Questo articolo contiene link di affiliazione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Settembre 2020
Google Maps torna su Apple Watch dopo tre anni dall’abbandono
Leggi
Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi