Il Lander Insight arriva su Marte, e scatta i primi selfie

background

Alle 20:52 di ieri sera (26/11) il Lander Insight ha toccato il suolo marziano. Insight è atterrato dopo sette minuti di palpabile tensione, in cui la trasmissione radio si è interrotta per via dell’eccessivo calore raggiunto dal Lander Insight, dovuto al connubio fra l’altissima velocità del lander e l’attrito causato dall’atmosfera di Marte. Il silenzio radio era previsto, ma il cuore dei tecnici di Houston ha accelerato lo stesso, per quei sette minuti di adrenalina. Ma Insight è atterrato. E da bravo millennial, ha già scattato i primi selfie.

insight_landing

Schema dell’atterraggio del Lander Insight (credito: techcrunch.com)

 

Le foto del Lander Insight

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#NoFilter! Our InSight lander sent home its first photo after this afternoon’s #MarsLanding – the first time we’ve landed on the Red Planet in six years! The instrument context camera mounted below the lander deck obtained this image on the surface of Mars shortly after touching down at 2:52 p.m. EST. The transparent lens cover was still in place to protect the lens from any dust kicked up while landing near Mars’ equator on the western side of a flat, smooth expanse of lava called Elysium Planitia. For the next two years, the spacecraft will use its unique tools to conduct Mars’ first thorough checkup since it formed 4.5 billion years ago. As the first outer space robotic explorer to study in-depth the “inner space” of Mars, the mission will help us understand how rocky planets, including Earth, formed. Credit: NASA #nasa #space #insight #redplanet #mars #redplanet #science #solarsystem #picoftheday

Un post condiviso da NASA (@nasa) in data:

L’account Instagram della NASA (se siete space geeks non potete non seguirlo) ha pubblicato la prima fotografia, scattata da Insight. Quando la foto arriva da un altro pianeta, anche la più normale delle #picoftheday diventa qualcosa da ammirare. L’obiettivo ha inquadrato solamente il terreno polveroso (della zona Elysium Planitia, la pianura più piatta di Marte), appena sotto il lander, con la pellicola protettiva di plastica ancora montata. Ma è polvere dell’altro mondo, letteralmente.

Al momento, Insight non ha ancora un account Instagram come il suo compagno di pianeta, il Rover Curiosity. Ma se non volete perdervi nemmeno una pic del Lander, tenete sott’occhio il sito della NASA. Sono già state caricate tre fotografie, inviate dal pianeta Rosso. Ed una di queste è un selfie.

Selfie Lander Insight su Marte

(Image Credit: NASA/JPL-Caltech)

Non sono esperto nel leggere le espressioni facciali dei robot, ma sono abbastanza sicuro che stia facendo la duck face.

Ma cosa ci è andato a fare, Insight, su Marte?

Ora che Insight è atterrato, e ha aperto i pannelli solari che lo alimenteranno, esplorerà il pianeta rosso. Ma a differenza di Curiosity, userà sismografi e trivelle per analizzare il terreno di Marte, anche sotto la superficie. Questo non solo ci permetterà di conoscere meglio le rocce marziane, ma mettendo Marte a confronto con la Terra, avremo la possibilità di conoscere meglio anche il nostro pianeta e il sistema solare, soprattutto i suoi pianeti rocciosi.

Le possibilità di Insight sono moltissime. Oltre che ad essere felici del suo arrivo su Marte per lo sviluppo di tutta l’umanità, dovremmo anche essere orgogliosi del fatto che con l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), Istituto di Astrofisica (Inaf) e Leonardo, anche noi italiani abbiamo collaborato alla costruzione Insight.

Con Insight potremo verificare la presenza di acqua sotto il ghiaccio del Polo Sud marziano? Potremo valutare definitivamente se, qualche milione di anni fa, c’erano le condizioni per la vita su Marte? Di sicuro, l’obiettivo principale della lavoro del Lander Insight non è quello. Ma non conviene porre un limite alle possibili scoperte.

Insight ci permetterà di conoscere Marte come mai prima. E continuerà a mandarci fotografie di un altro mondo, che oggi è un po’ più vicino di quanto sia mai stato. Alla faccia di chi dice che Instagram ci stressa e i selfie possono essere pericolosi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Settembre 2020
Google Maps torna su Apple Watch dopo tre anni dall’abbandono
Leggi
Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi