Il nuovo Kindle Oasis perfetto per leggere a letto

background

Se niente può ancora sostituire l’odore e la ruvidezza delle pagine di un libro, anche i più nostalgici (e presuntuosi) fra di noi devono ammettere che gli e-reader sono il modo più comodo per leggere. E con il nuovo Kindle Oasis, Amazon raggiunge un nuovo livello, permettendo di aggiustare la temperatura del colore del display, in modo da renderlo perfetto per la lettura notturna.

Kindle Oasis 2019

(Immagine da amazon.it)

Perché la regolazione della temperatura del colore su Kindle Oasis è importante?

La regolazione automatica della luminosità aveva reso il Kindle Oasis il miglior e-reader (almeno in casa Amazon) per leggere d’estate sotto l’ombrellone. Ma la possibilità di scegliere un colore più caldo, quindi più vicino al colore delle pagine di un libro in formato cartaceo, potrebbe essere la caratteristica determinante per convincere anche i più scettici a passare ad un e-reader.

Una temperatura più calda del colore della pagina stanca meno gli occhi, ed inoltre evitare luci fredde la sera aiuta a conciliare il sonno. Questo è il motivo principale per cui sia Android che iOS, sia Windows 10 che MacOS offrono tra le opzioni la possibilità di regolare il calore della luce emessa dagli schermi: aiuta non stancarsi e a riposarsi meglio quando si chiudono gli occhi.

Come ci siamo abituati a vedere su molti smartphone, e ormai su quasi tutti i PC, sarà possibile regolare automaticamente il calore della luce dello schermo, prevedendo un orario preciso di attivazione o regolandolo con i cicli di alba e tramonto.

Vale la pena fare l’upgrade?

Questa novità interessante differenzierà il più costoso Oasis da Kindle Paperwhite, che offre tutte le caratteristiche di base che ci si aspetta da un e-reader, ma ad un prezzo decisamente più basso (specie se si aspetta che Amazon lo metta in promozione, il che avviene spesso). Novità già presente nel concorrente Kobo: il che spiega perché Amazon abbia avuto fretta di annunciare questo aggiornamento.

In questa nuova versione del Kindle Oasis, Amazon assicura che utilizzerà “la nuova generazione della tecnologia e-Ink per girare velocemente le pagine”. Non si hanno dettagli su quali siano davvero le differenze tecnologiche con il modello del 2017, tuttavia.

Ma in ogni caso, la possibilità di aggiustare la temperatura del colore sarà l’unica vera differenza della nuova versione. Il che non è necessariamente una cosa negativa: il vecchio modello era ottimo, e Amazon sostituirà questa nuova versione ad un prezzo maggiorato di poco. Insomma: se avete il vecchio Oasis, l’upgrade non è probabilmente necessario. Ma se volete comprarlo perché non l’avete, vi conviene aspettare l’uscita del nuovo modello.

Kindle Oasis 2019: prezzi e disponibilità

249,99 € per la versione da 8GB, o 279,99 € per quella da 32GB (339,99 € per la versione con il 4G). Vi porterete a casa uno schermo e-Ink da 7 pollici, con 300 ppi. Pensato per essere comodamente usato ad una mano, sarà resistente all’acqua, avrà il Bluetooth e il supporto per gli audiolibri di Audible.

Come per il resto della gamma Kindle, si ricaricherà attraverso una porta micro-USB. La scelta di Amazon di non mettere una USB-C anche nel suo top di gamma rimane inspiegabile.

Il device arriverà il 24 di Luglio, giusto in tempo per essere portato al mare in Agosto. Potete però già effettuare il pre-ordine a questo indirizzo.

Se invece volete spendere di meno, con 129 € potete portarvi a casa il Paperwhite da 8GB con le inserzioni pubblicitarie, che per me rimane il migliore in termini di rapporto qualità prezzo. Inoltre, vi faccio presente che io continuo ad usare il Kindle uscito nel 2016: non è illuminato per la lettura notturna, ma se avete una bella abat-jour non dovrebbe essere un problema. O almeno non lo è per me.

Se decidete di comprare un Kindle, o lo avete già e volete dare la vostra opinione, scrivetecela nei commenti.

 

*questa pagina contiene link di affiliazione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Settembre 2020
Google Maps torna su Apple Watch dopo tre anni dall’abbandono
Leggi
Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi