background

Internet Archive vuole migliorare Wikipedia

4 Novembre 2019 in Società

L’Internet Archive, la biblioteca telematica che offre migliaia di libri gratuiti in edizione digitale, ha annunciato una collaborazione con Wikipedia, che permetterà di mostrare la pagina citata di un libro direttamente nei link delle risorse dell’enciclopedia online.

Sebbene fosse già possibile controllare le risorse citate negli articoli di Wikipedia, il processo era poco fluido. C’era bisogno di procurarsi il libro o la rivista citate; oppure, nel caso in cui ci fosse un link alla versione digitale, bisognava aprirlo e cercare manualmente la pagina interessata.

Questo non era il metodo più pratico per studenti e giornalisti che volevano cercare la fonte di una notizia. Ed era in generale a detrimento di Wikipedia, poiché rendeva più laborioso il controllo delle informazioni riportate nell’articolo, minando quindi anche l’autorevolezza dell’enciclopedia online.

internet archive wikipedia citazioni risorse libri

Il lavoro dell’Internet Archive e di Wikipedia è mastodontico

Ora, in teoria, le citazioni saranno disponibili immediatamente. Tuttavia, ci sono alcune limitazioni importanti.

Inanzi tutto, ci vorrà del tempo perché Wikipedia colleghi milioni di note alle relative citazioni su libri e riviste. Per adesso, l’Internet Archive ha collegato 130 mila citazioni a 50 mila libri. Che è impressionante, ma non se paragonato al database enorme di informazioni su Wikipedia.

Ed è mastodontico anche il lavoro per fare copie digitali di tutti i libri e le riviste scientifiche che potrebbero servire per l’enciclopedia. Stando a Wired, dal cui articolo abbiamo appreso della notizia, l’Internet Archive ha ad oggi scannerizzato 3,8 milioni di libri, e ne sta aggiungendo altri ad un ritmo di 10 mila al giorno. Nei prossimi anni, hanno intenzione di raddoppiare i numeri.

Tuttavia, per quanto sia complesso e laborioso fornire le corrette citazioni e i volumi integrali da cui prenderle, l’intento dell’Internet Archive e di Wikipedia è nobile. Rendere disponibili queste informazioni da Wikipedia aiuterà a rendere più accurate e semplici non solo le ricerche dei professionisti, ma di chiunque sia intenzionato ad informarsi consapevolmente. In questo modo, non dovremmo solo affidarci ai moderatori di Facebook e Instagram per distinguere fra la realtà e le fake news.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
21 Novembre 2019
Amazon lancerà il suo servizio di cloud gaming nel 2020
Leggi
Image
20 Novembre 2019
Disney + in crash il giorno del lancio. I server non hanno retto
Leggi
Image
20 Novembre 2019
Your News Update: l’audio-giornale di Assistente Google
Leggi