Horror Classics: i 5 film perfetti per Halloween

background

Basta dare un’occhiata veloce sull’Internet Movie Database per vedere che, ancora più di ogni altro genere, i film horror hanno un sacco di voti insufficienti. Chiaro, di film pessimi se ne produce ogni anno. Ma il genere horror si presta più di altri a trame insensate e recitazione da cani.

E anche se nell’ultimo paio di anni la tendenza stia cambiando (It è un buon film, Get Out è un capolavoro da Oscar, letteralmente), per trovare dei film horror davvero splendidi, c’è bisogno di tornare ai grandi classici.

Essendo un genere relativamente giovane, seppur molto prolifico, è facile tracciare delle categorie ben distinte. Eccole, con il film migliore della categoria, e qualche buona alternativa moderna. Se non vi basta scegliere un horror a caso, ma volete i migliori di sempre, questi sono i film perfetti per la notte delle streghe!

Slasher

Lo slasher è una sotto-categoria così iconica, che ci si potrebbe racchiudere tutto il genere. Ok, non sono sicuro che questa frase abbia senso, e non avrei dovuto iniziarci il paragrafo. Ma avete capito cosa intendo: slasher e horror sono praticamente sinonimi. In questa categoria, il sangue finto è una percentuale importante del budget del film, e i teenager arrapati muoiono come mosche.

Sebbene sia stato anticipato da altri film (classici del giallo italiano di Biava e Daria Argento, ma non voglio fare troppo il finto sofisticato), il capostipite ufficiale del genere è il capolavoro di John Carpenter Halloween – La notte delle streghefilm del 1978 che ha avuto un miliardo di sequel, l’ultimo uscito quest’anno.

Mike Myers, tuttavia, non è l’unico cattivo di questo sottogenere, ma anzi ha un sacco di rivali. Altri grandi classici sono Venerdì 13 Nightmare on Elm Street. E sebbene sia Jason che Freddy Krueger hanno avuto un sacco di sequel, gli originali sono i film in cui davvero splendono, e terrorizzano.

Più recente, invece, è il bel film francese Alta Tensione, che sembra un slasher anni Settanta nonostante sia del nuovo millennio, e ha un twist psicologico che potrebbe sorprendervi (e turbarvi). Un’intelligente meta-analisi del genere è Quella casa nel bosco, di Goddard e Whedon, che sembra quasi uno Scary Movie che fa paura davvero, ed io adoro.

And the winnner is…

Best Slasher Horror: Non aprite quella porta

Non aprite quella portaIl titolo originale The Texas Chain Saw Massacre descrive meglio la trama del film, ma non ci prepara al cattivo più spaventoso di ogni horror. Tobe Hooper ha fatto il miglior slasher di sempre. E se guarderete qualsiasi film fra i nominati in questa categoria, vedrete come tutti hanno, in un modo o nell’altro, fatto omaggio a questo mostro del genere, che li precede tutti (è del ’74). Se posso tornare per un secondo a fare il finto sofisticato, è il Quarto Potere degli slasher. Da vedere.

 

L’horror fantascientifico

Sebbene non serva andare troppo lontano per trovare qualcosa di spaventoso, c’è un non so che di particolarmente terrificante nel pericolo che viene da oltre il nostro pianeta. Forse perché è totalmente altro rispetto a noi, qualcosa di ignoto nella maniera più assoluta, qualcosa che fa scattare il nostro senso di autoconservazione. O forse perché nello spazio nessuno può sentirti urlare. Fatto sta che alcuni dei migliori horror sono irrimediabilmente mischiati alla fantascienza, tirando fuori il meglio di entrambi i generi.

Anche in questo sottogenere ritroviamo John Carpenter a farla da padrone, con lo splendido La Cosa. Che fra le altre cose è uno dei film preferiti di Tarantino, e che varrebbe la pena guardare anche solo per gli orripilanti effetti speciali fatti senza CGI. Molto bello è il classico remake di Terrore dallo spazio profondo, che ha un cast eccezionale (che mette insieme il Presidente Snow, Spok e il professor Malcon di Jurassic Park). Sunshine merita, Under the skin è fatto benissimo (Scarlett Johansson è prefetta). Se non siete troppo rigidi con cosa sia una “forza aliena”, il mostro gigantesco de Lo Squalo e il demonio dell’Esorcista possono essere delle menzioni onorevoli in questa categoria. Ma anche in questo caso, c’è un solo vincitore, ed è piuttosto facile sceglierlo.

And the winner is…

Best Sci-Fi Horror: Alien

Alien. Ridley Scott ha diretto più di un film che merita di essere visto: Thelma & Louise, American Gangster. Qualcuno meno snob di me direbbe Il Gladiatore. Ma se c’è una cosa che sa far bene è portarci nello spazio. Il recente The Martian è stato uno delle migliori grande produzioni degli ultimi anni (oltretutto, nonostante inquadrasse Matt Damon per quasi tutto il film!), e Blade Runner è una delle pietre miliari della fantascienza.

Ma Alien rischia davvero di essere il suo migliore. Il sequel di James Cameron Aliens diventa un esaltante film d’azione (è quello che Cameron fa meglio, oltre a far affondare navi mandandole contro un iceberg), e gli altri seguenti sono carini. L’originale però è terrificante. Scott crea l’atmosfera perfetta, che vi farà rizzare i capelli ad ogni rumore sospetto, e utilizza tutti i mezzi a disposizione di un regista per farvi immergere in questo mondo, terribile e viscerale. E poi lo Xenomorpho è uno dei migliori mostri della storia del cinema.

Horror da Serial Killer

So che questa può sembrare un rimpasto della categoria Slasher. Ma se posso permettermi di fare il secchione, in America (dove purtroppo questi fenomeni sono più diffusi), c’è una distinzione fra mass murderer e serial killer: quando uccidono tante persone di fila, tipo in una delle troppe “sparatorie a scuola”, sono mass murderer; i serial killer invece scelgono le proprie vittime, uccidendo una persona alla volta. O almeno così diceva Hotchner in Criminal Minds.

Anche qui, si rischia di sfiorare in altri generi. Seven è un filmone, però forse è più una detective story che un horror (sebbene sia pieno di scene che vi faranno voglia di accendere le luci). Zodiac è una storia vera, la ricerca giornalistica del serial killer più famoso degli Stati Uniti, però è pieno di momenti che vi faranno rosicchiare le unghie. American Psycho è una geniale…critica della società? Analisi dei disturbi mentali? Favola moralistica? Non ne ho idea, ma da quando l’ho visto divento violento quando qualcuno mi dà un biglietto da visita con un brutto font.

And the winner is…

Best Serial Killer Horror: Il silenzio degli innocenti

Il Silenzio degli Innocenti. Sebbene trovare un film sui serial killer che sia puramente horror sia difficile, qualcun altro ce n’è. Nessuno però è della stessa qualità del capolavoro di Jonathan Demme. Questo film è il solo, insieme a Accadde una notte Qualcuno volo sul nido del cuculo, ad aver finto un Oscar nelle cinque categorie più importanti (Miglior Film, Regia, Attore, Attrice e Sceneggiatura).

E si vede. Dalla prima inquadratura si capisce che è un ottimo film. Ma è quando si vede per la prima volta Anthony Hopkins che si capisce che è un film che non si può dimenticare. Hannibal Lecter è intelligente, educato, carismatico. E mangia le persone. Penderete dalle labbra di Hopkins per tutto i (pochi) minuti in cui sarà in scena, farete il tifo per Jodie Foster perché risolva il caso, sentirete la tensione e la paura per ogni minuto di questo magnifico, magnifico film.

Horror d’atmosfera

Intendiamoci: anche Alien Il Silenzio degli Innocenti sono film che spaventano per il loro tono, per l’atmosfera che riescono a creare. Ma in questa categoria mettiamo i film che non si limitano solo a creare suspense, ma quelli che ci terrorizzano con ogni inquadratura, che usano il mestiere del regista per farci sentire l’orrore che si fa strada dentro di noi. E poi sicuramente, come in ogni buon horror che si rispetti, ad un certo punto il sangue arriverà. Ma sarà solo la ciliegina su una torta fatta di paura.

Di recente, è riuscito a creare il mood perfetto Jordan Peele in Get OutIl film è strano fin dall’inizio, lascia addosso quella sensazione di disagio che non vuole più andar via. E la cosa intelligente è che utilizza la nostra idea di cosa sia o non sia razzista per farlo, riuscendo a mettere insieme una critica alla società “post-Obama” americana mentre ci spaventa. Il miglior film dell’anno scorso.

Ma prima di Jordan Peele, c’era riuscito benissimo William Frednik ne L’Esorcista, che ci mette in agitazione dal primo momento, ed è un grande classico del genere. David Cronenberg è un maestro dell’atmosfera: guardate La Mosca, o meglio ancora Videodrome  se ne volete le prove. Ma anche in questa categoria, la scelta è obbligata.

And the winner is…

Best Horror d'atmosfera: The Shining

The Shining. La diretto Kubrick, il che dovrebbe bastare a convincervi. Ma anche il fatto che il protagonista sia Jack Nicholson dovrebbe essere sufficiente. Se proprio vi serve un’altra ragione, è basato su un romanzo di Steven King. Ma invece di essere la “semplice” storia di fantasmi che era sulla carta, diventa un capolavoro di incertezza e terrore inspiegabile, gestito in maniera magistrale da uno dei più grandi registi della Storia del Cinema. La scena dell’ascensore è la cosa più spaventosa che vedrete. E non avrete bisogno di domandarvi perché.

Il Thriller classico

Chiudiamo con la categoria del classico d’autore, di quei film che facevano paura prima che l’horror diventasse un genere su cui valeva la pena investire. Il thriller di classe, dove la violenza è più suggerita che mostrata, ma che comunque riesce a non farci dormire la notte.

Potrei girarci attorno per qualche altra riga, parlando di come Profondo Rosso di Dario Argento sia il classico italiano del genere. E vi consiglio davvero di vederlo, e quindi preferisco non commentare la sua scena più geniale: a me è stata spoilerata prima che vedessi il film, e non potrei fare a voi una cosa simile. Oppure potrei dirvi che Cape Fear è un gran film, sia la vecchia versione con Gregory Peck e Robert Mitchum che la più recente con Nick Nolte e Robert De Niro. O che se volete qualcosa di contemporaneo, ma con il gusto del classico, potreste guardare la versione di Kenneth Branagh de L’Assassinio sull’Orient Express. 

Il re del thriller, però, è uno solo: Alfred Hitchcock. Il miglior regista di tutti i tempi (se la gioca con il già citato Kubrick e pochi altri), Hitchcock ha dedicato la sua carriera alla suspense, e ne è il maestro assoluto. Il mio film preferito dei suoi è Vertigo – La donna che visse due volte. E potremmo fare un sacco di altri esempi di assoluto genio, come La finestra sul cortile oppure Il delitto perfetto. E almeno un’altra decina. Tutti capolavori, tutti film in cui con la conoscenza assoluta dell’arte della regia, Hitchocock tiene con il fiato sospeso. Ma anche qui, se parliamo di classici horror thriller, la scelta è scontata.

And the winner is…

Best Horror Classic: Psycho

Psycho. Forse il film più conosciuto del regista inglese, Psycho è una leggenda, un film che ha cambiato il modo in cui guardiamo i film. Per davvero. Mentre veniva proiettato al cinema, Hitchcock aveva fatto mettere fuori dalle sale dei cartelli che incoraggiavano a vedere anche i primi minuti del film, cosa che all’epoca era inusitata, perché la maggior parte dei film non era interessante per i primi dieci minuti. Dopo Hitchcock, tutti i registi hanno cercato di mettere all’inizio una scena che cerchi di farvi incollare allo schermo.

Ma l’innovazione non si ferma lì. Si deve però fermare il mio parlarne, per evitare spoiler (anche se è uscito nel 1960, se non l’avete ancora visto non è colpa mia!). Ma vi basti sapere che i colpi di scena non solo ci sono, ma sono memorabili. Ah, è anche il primo film nella storia in cui si vede qualcuno tirare l’acqua del gabinetto. Che non è proprio rivoluzionario, ma tant’è.

Che film horror vedrete ad Halloween?

Le scelte sono tantissime, la paura è una delle passioni più grandi del mondo del cinema, e i film da vedere sono migliaia. Ma questi sono classici da non perdere. Se volete andare sul sicuro, e farvi una cultura in “paurologia”, avete tutti i titoli che vi servono. Se invece siete già degli esperti, e volete qualche film alternativo, vi linko questo video che si propone di trovare i 5 classici horror, se quelli che io ho nominato sopra non esistessero (il video è in inglese).

Se siete veri cinefili, vi consiglio di iscrivervi al loro canale youtube, è davvero interessante. E anche di dare un’occhiata a questa altra lista di film che abbiamo pubblicato da poco.

Avete deciso? O avete altri film per Halloween da proporci? Fateci sapere nei commenti!

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Settembre 2020
Google Maps torna su Apple Watch dopo tre anni dall’abbandono
Leggi
Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi