Ho venduto il mio iPhone a Swappie #ready4BlackFriday

background

Bando alle ciance! Il Black Friday è tra 2 settimane! Lo si capisce dagli addobbi di Natale che tappezzano già tutti i centri commerciali e le pubblicità che i big del tech che spammano su tutti i nostri social.

Mi sono detto: se voglio sentirmi meno in colpa per gli acquisti compulsivi di venerdì  29 Dicembre devo fare cassa.

Dopo aver trovato solo falene e briciole nel salvadanaio ho guardato il mio iPhone 8 e nuovamente mi sono detto: ha pochi anni, non sarebbe male cambiarlo con un modello più recente. Ovviamente non lo faccio perché ne ho bisogno, ma perché sono un po’ troppo nerd per avere ancora un telefono con il tasto home.

 

Navigando tra il feed di Instagram e il feed di YouTube mi sono imbattuto negli adv di Swappie. Per chi non li avesse mai visti e quindi non sapesse chi è Swappie ci penso io. Swappie è un’azienda Finlandese con sede a Helsinki che compra iPhone e poi li rivende ricondizionati, quando serve.

Uno smartphone ricondizionato (noto in inglese come refurbished) non è un semplice dispositivo usato. I dispositivi rigenerati o ricondizionati (i due termini vengono utilizzati in italiano alla stessa maniera) vengono messi in vendita dopo essere stati utilizzati o restituiti per un problema e sottoposti a diversi test tecnici prima di essere immessi nuovamente sul mercato.” Fonte androidpit.it

Punto primo: È una fregatura?

Dovevo capire se alle spalle di questo sito ci fosse un’azienda vera e non una fregatura. Come ho fatto? Come fanno tutti nel 2019! Tramite le recensioni online. Personalmente mi affido in prima battuta a Trustpilot, a mio avviso una delle piattaforme di recensioni più severa e affidabile al mondo. La piattaforma di recensioni è gratuita e aperta a tutti, fondata sulla collaborazione reciproca. Trustpilot assegna a tutte le aziende un trustscore che viene calcolato così.

iphone ricondizionati trust pilot swappie

 

Il 73% delle recensioni era positivo, ne ho lette molte, partendo dalle più negative. Ad ogni recensione di livello “scarso o mediocre” ho potuto notare che il team di Swappie ha risposto in modo puntuale e completo, andando sempre incontro alle richieste dei clienti.

Da qui ho capito che mi stavo affidando a qualcuno di presente e virtualmente affidabile. Quindi sono passato al secondo step: ho visitato il loro sito per provare a vendere il mio iPhone.

Come funziona Swappie?

Il core dell’azienda si basa sull’acquisto e sulla vendita di iPhone. I cellulari che vengono acquistati dall’azienda sono testati e ricondizionati usando le tecnologie più avanzate. Su ogni iPhone vengono poi fatti controlli di qualità avanzati in 52 fasi che consentono di offrire una garanzia Swappie Warranty di 12 mesi su tutti i dispositivi. Se decidi di acquistare da loro la consegna avviene poi in 1-3 giorni e acquisto.

Una scelta green

Scegliere un iPhone ricondizionato è una scelata green sia per l’ambiente che per il nostro portafogli. Non solo il prezzo è notevolmente basso, ma ci sono anche tanti altri motivi:

  • iPhone che finirebbero buttati vengono riciclati
  • Non è necessaria l’estrazione di minerali rari e minerali da zone di conflitto
  • Riparare un iPhone comporta meno emissioni di co2 rispetto che produrne uno nuovo
  • Ricondizionare gli iPhone è in linea con gli obiettivi dell’economia circolare per favorire riuso, riciclo, e riutilizzo
  • Un iPhone ricondizionato ha un’impronta di carbonio molto inferiore rispetto ad un modello nuovo, e quindi contribuisce in maniera molto minore al riscaldamento globale

Insomma, un iPhone ricondizionato è più sostenibile per l’ambiente.

La vendita

Vado alla sezione “vendi”. In questa pagina mi viene chiesto: modello e capacità del mio iPhone. Successivamente mi vengono poste altre domande sullo stato del mio iPhone del tipo:

  • il tuo iPhone si accende normalmente?
  • il colore dello schermo è uniforme?
  • ci sono crepe nel vetro?
  • ecc. ecc.

Una volta risposto a queste domande il sito produce live una quotazione.

Il valore del mio iPhone 8 da 64GB è stato di 384,00 € (le quotazioni posso variare nel tempo).

L’azienda avverte che qual’ora una volta ricevuto il vostro telefono la quotazione potrebbe essere rifatta o confermata in base ai risultati dei test di qualità che fanno sul dispositivo. Nel caso in cui la quotazione confermata fosse troppo bassa, Swappie vi re-invierà il dispositivo indietro gratuitamente.

La pagina prosegue chiedendo dati per compilare una semplice anagrafica cliente e chiedendo anche l’IBAN al quale inviare i soldi in caso di conferma dell’offerta.

Compilato il form e accettato le condizioni il sito presenta un’etichetta da stampare con le istruzioni per inviare loro il telefono.

  1. Imballare al meglio il telefono in un pacco, magari utilizzando della carta da imballo. Io ho usato un pacco di un ordine di Amazon facco poco tempo prima.
  2. Stampare l’etichetta per l’invio tramite DHL.
  3. Incollare l’etichetta al pacco. Mi raccomando, se usate come me un vecchio pacco di Amazon, assicuratevi di coprire la vecchia etichetta.
  4. Recarsi in un centro DHL ed inviare il pacco.

Ovviamente a pagare l’invio ci pensano loro.

Post invio

Dopo un giorno dal deposito dell’iPhone presso DHL ho riveduto un’email da Swappie con la conferma che l’iPhone era arrivato a destinazione. Due giorni dopo quest’email ho ricevuto, con un’altra email, la conferma della valutazione e le indicazioni su quando mi sarebbe stato effettuato il bonifico.

e Poi?

L’intenzione ora è quella di compare un modello più recente, forse non proprio l’ultimo. Se volete sapere come andrà a finire la mia avventura salvatevi il link di questo articolo, man mano procederò con vendita e acquisto lo aggiornerò. Per ogni domanda non fatevi problemi a fare domande nei commenti, saremo felici di rispondere.

Potete seguirci su Instagram, Telegram e Facebook.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Settembre 2020
Google Maps torna su Apple Watch dopo tre anni dall’abbandono
Leggi
Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi