background

HBO Max sarà il rivale di Netflix targato WarnerMedia

10 Luglio 2019 in News

L’era d’oro dello streaming sta per finire. Netflix non è già più da tempo la sola regina delle serie TV on demand, e sempre più rivali le contenderanno il titolo. Disney + arriverà il 12 Novembre. E WarnerMedia (con la compagnia ‘madre’ AT&T) lancerà HBO Max nella primavera dell’anno prossimo.

HBO Max logo

HBO Max avrà un catalogo da urlo

“Inspirati e ancorati all’eccellenza di HBO, con la sua abilità nello storytelling che ha vinto numerosi premi, il nuovo servizio sarà ‘MAXimizzato’ con una serie di contenuti esclusivi (Max Originals) e il meglio dell’enorme catalogo di WarnerMedia”.

ha scritto la compagnia in una nota stampa ieri.

E chi è ben informato sa che il catalogo HBO è davvero pieno di titoli meritevoli. Non solo il contestato Trono di Spadeche al di là di quello che si può pensare del finale, rimane una delle migliori serie TV di sempre, ed un fenomeno culturale come pochi altri. Ma anche la splendida miniserie Chernobyl, che con ogni probabilità vincerà una secchiata di Emmy a Settembre. E queste sono solo due delle serie uscite su HBO negli ultimi due mesi.

Ma il catalogo di WarnerMedia è ancora più ampio, e non include soltanto le serie di qualità trasmesse da HBO (in Italia, i diritti li ha perlopiù Sky). Nel 2020 Friends lascerà Netflix per andare su HBO Max, insieme a Il Principe di Bel-Air (che su Netflix ci è appena arrivato) e Pretty Little Liars.

Inoltre, WarnerMedia possiede film e serie TV di DC Entertainment. Quindi Flash SuperGirl finiranno su HBO Max, mentre Occhio di Falco Scarlet Witch finiranno su Disney +. Praticamente, Netflix si è giocata tutti i supereroi.

E arriveranno su HBO Max anche i cartoni animati di Cartoon Network, Looney Tunes e soprattutto Adult Swim, dove vengono trasmessi Rick and Morty e altri cartoni per adulti che sono una parte importante del catalogo Netflix.

Cosa succederà in Italia

La situazione negli Stati Uniti è abbastanza chiara: Netflix dovrà alzare ancora il livello dei suo Originali, per competere con Disney + e HBO Max, che hanno un catalogo di qualità alle spalle.

Ma per il nostro Paese? Difficile pensare di dare una sentenza definitiva: gli analisti di mercato stanno ancora cercando di capire quanto costerà e quando precisamente sarà lanciato il servizio negli Stati Uniti. In Italia sarà abbastanza complicato per WarnerMedia arrivare velocemente sul mercato: la maggior parte dei diritti delle sue serie è divisa fra Sky, che ha un contratto di esclusiva con HBO, e con Mediaset e Rai che si contendono i diritti delle moltissime produzioni Warner, che è uno dei ‘big studios’ di Hollywood.

L’ipotesi più probabile è che le serie HBO continuino ad essere esclusiva Sky per un altro anno, mentre WarnerMedia cerca il modo di lanciare HBO Max anche nei vari mercati europei.

Ma rimane il fatto che, per avere la stessa offerta di oggi, ci toccherà pagare più servizi di streaming. L’era d’oro dello streaming è davvero finita, almeno per chi non vuole pagare più di 10 euro al mese.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
21 Novembre 2019
Amazon lancerà il suo servizio di cloud gaming nel 2020
Leggi
Image
20 Novembre 2019
Disney + in crash il giorno del lancio. I server non hanno retto
Leggi
Image
20 Novembre 2019
Your News Update: l’audio-giornale di Assistente Google
Leggi