background

Disney + in crash il giorno del lancio. I server non hanno retto

20 Novembre 2019 in News

Nel suo primo giorno Disney + ha totalizzato 10 milioni di abbonati. Tutto molto bello!  Almeno fino a quando i server hanno retto! Tutti i new subscribers sono stati colpiti da una serie di interruzioni durante l’utilizzo. La società afferma che ciò è dovuto alla forte domanda e al modo in cui gli ingegneri hanno “progettato l’app”.

Prima del lancio, i dirigenti della Disney pensavano che sarebbero andato tutto liscio. Michael Paull, capo di Disney Streaming Services, ha detto a The Verge ad agosto che anni di gestione di grandi flussi (come le anteprime e le finali di Game of Thrones) hanno preparato il team per un lancio di queste dimensioni. Invece No.

The mandalorian

I nuovi abbonati non sono stati in grado di accedere all’app; se riuscivano a entrare, lo streaming era quasi impossibile. La gente pensava che potesse trattarsi di problemi con Amazon o piattaforme di terze parti integrate con l’app, ma Kevin Mayer, capo della divisione diretta dei consumatori della Disney, ha smentito quelle voci.

“Il problema sta nel modo in cui abbiamo progettato l’app”, ha affermato Mayer. “Non c’entra Amazon.”

Disney + funziona con la tecnologia BAMTech, lo stesso servizio di streaming che ha salvato i fan di Game of Thrones dal gestire i problemi di streaming di HBO Go all’avvio di HBO Now. BAMTech ospita anche i servizi digitali di MLB (il campionato americano di Baseball) e si è dimostrato affidabile nel corso degli anni. Mayer ha sostenuto che sebbene BAMTech abbia gestito flussi di volume elevati in passato, non aveva mai visto il traffico che ha portato il giorno del lancio di Disney +.

“Non abbiamo mai avuto richieste come quelle che abbiamo visto quel giorno e che stiamo continuando a vedere”, ha detto Mayer. “Ci sono stati alcuni limiti all’architettura che abbiamo e sono stati resi evidenti.”

Bugfixing

Col passare delle ore sono sorti anche altri problemi, forse meno gravi. Problemi tecnici all’interno dell’app che interessano il punto in cui un film riprende quando le persone fanno clic su “continua a guardare”. “È un problema di codifica”, secondo Mayer, “e lo ricodificheremo.” Si prevede che gli aggiornamenti dell’app verranno implementati entro un paio di settimane, ha aggiunto Mayer.

I problemi nel giorno del lancio sono “una tragedia comune”. L’industria dei giochi ha affrontato problemi di grande afflusso di giocatori quando alcuni hacker hanno cercato di entrare nei server causando delle interruzioni. Questo è un nuovo campo per la Disney.

Mayer dopo il lancio del suo prodotto ha affermato pubblicamente quanto più rispetto abbia per Netflix. A differenza di Disney +, Netflix potrebbe non avere 10 milioni di persone che cercano di registrarsi contemporaneamente, ma il servizio di streaming ha 160 milioni di clienti in tutto il mondo che possono accedere a Netflix con problemi di interruzione molto piccoli.

“Netflix sta gestendo la propria piattaforma su vasta scala”, ha detto Mayer. “Rispetto quello. Dopo aver superato questo lancio, ora so quanto sia difficile. ”

Insomma essere rivali di Netflix non è poi così facile.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Dicembre 2019
Con Snapchat Cameos potrai inserire un tuo selfie nelle GIF
Leggi
Image
9 Dicembre 2019
Nuovi trailer: Black Widow, No Time to Die, Mulan e altro
Leggi
Image
6 Dicembre 2019
Spotify batte Apple al suo stesso gioco con la sua funzione 2019 in musica
Leggi