Disney+ è finalmente arrivato: come scaricarlo e cosa guardare

background

Dopo averne parlato molto ed averlo atteso tanto, Disney+ è finalmente arrivato in Italia. Anche se l’offerta pre-lancio non è più disponibile, potrete provarlo gratuitamente per una settimana, oppure abbonarvi direttamente per un anno. Ma vi serve ancora qualche dettaglio per convincervi del tutto? O anche solo qualche informazione in più su come accedere e cosa guardare? Ecco un riassunto di tutto quello che dovete sapere.

disney + logo

Disney+: costo abbonamento, numero di profili e dispositivi

Come dicevamo, Disney+ offre solo un periodo di prova di sette giorni (che sono però sufficienti per guardare The Mandolorian, tanto per dire). Al termine della prova, dovrete abbonarvi per 6,99 € al mese, oppure per 69,99 € all’anno (praticamente con due mesi gratis). Il prezzo è basso rispetto ai rivali (penso soprattutto a Netflix), ma anche l’offerta è meno ampia (io ho fatto l’abbonamento per un anno, ma non so ancora dirvi se ne vale la pena!).

Potrete accedere ai contenuti, anche in 4K, con 7 profili diversi (e l’icona utente sarà il vostro personaggio Disney/Pixar/Marvel/Star Wars preferito). Inoltre, l’accesso sarà possibili fino a 4 dispositivi contemporaneamente.

Disney+ app, e dispositivi compatibili

Potrete scaricare l’app di Disney+ sui vostri dispositivi Android e iOS, oltre che praticamente ogni console uscita negli ultimi sei-sette anni (da PS4 e Xbox One in avanti). Ovviamente sarà accessibile da browser su ogni tipo di computer.

Le smart TV supportate sono:

  • Tutte quelle con Android TV
  • LG smart TV con WebOS 3.0 o successi (2016)
  • Samsung TV con TizenOS (2016)
  • Tv compatibili con AirPlay 2.

Io l’ho provato sulla mia TV Samsung, e funziona alla grande (non è velocissimo, ma non penso sia un problema dell’app).

Inoltre, sarà disponibile per:

  • Apple TV e AirPlay 2
  • Fire Stick TV 4K
  • Chromecast Ultra
  • Nvidia Shield TV
  • Mi Box
  • Sky Q
  • TimVision

Per i contenuti più recenti, e su i dispositivi che lo supportano, i contenuti saranno fruibili in 4K e con Dolby Vision e Dolby Atmos. E lasciatemelo dire: la qualità dell’immagine ha ripagato per i mesi in cui ho evitato gli spoiler per The Mandolorian.

Cosa guardare?

Il motivo ufficiale per cui ho fatto l’abbonamento è per guardare The Mandolorian. Quello ufficioso è perché posso rivedere per la trentunesima volta I Simpsons (il primo contenuto che ho guardato è Marge e la monorotaia).

Ma sono molte altre le serie e i film originali disponibili da oggi:

  • High School Musical: The Musical: The Series, o come ho convinto mia sorella a dividere l’abbonamento;
  • The World According to Jeff Goldblum, serie del National Geographic;
  • Encore!, creato da Kristen Bell (Veronica Mars per chi ha la mia età, Anna in Frozen per i più giovani);
  • Diary of a future president;
  • Lili e il Vagabondo, remake del classico.

E poi ci sono più di 500 film (non solo Star Wars Marvel, visto che Disney ha comprato la Fox), oltre ai classici Disney che i toccherà rivedere. I documentari del NatGeo (io non vedo l’ora di guardare Free Solo), e migliaia di serie TV Disney (Duck Tales, uh-uh), oltre che i classici come Fantasia e i primi cartoni animati di Topolino.

E tra poco arriveranno anche nuove serie Marvel. E, spero a breve, anche qualche musical (Hamilton!).

Avrei altre mille cose da scrivere, ma devo andare a guardare The Mandolorian. Buon binge watching!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi
Image
1 Luglio 2020
Waze: la nuova interfaccia per i 130 milioni di utenti
Leggi