Daredevil cancellato da Netflix, dopo una stagione perfetta

background

Netflix ha cancellato una delle sue primissime (e migliori) serie originali, prodotta in associazione a Marvel TV, Daredevil. Dopo aver eliminato Luke Cage e Iron Fist, la piattaforma di streaming ha chiuso i conti anche con la prima delle serie tv Marvel, dopo una terza stagione magnifica.

Daredevil ci lascia con una stagione perfetta

Per quanto fossero ben studiate e dirette, di Luke Cage e, soprattutto, di Iron Fistsi può tranquillamente fare a meno. Beninteso, rispetto agli standard della televisione commerciale sono di alto livello: bene sceneggiate, con personaggi interessanti e ben interpretati, dirette sempre da bravi registi. Luke Cage aveva anche il pregio di portarci dentro la realtà di Harlem, senza “sbiancare” i dialoghi togliendo i riferimenti all’hip-hop e nascondendo il tema del razzismo. E i combattimenti in Iron Fist erano veramente ben fatti.

The-Defenders daredevil

Ma Daredevil era un’altra cosa. La prima stagione era di un livello altissimo. Vincent D’Onofrio era perfetto nei panni di Kingpin. Il terzetto formato da Matt Murdock, Foggy e Karen aveva un’alchimia che raramente si vede sullo schermo. Ma più di ogni altra cosa, si vedevano tutti i soldi della Marvel spesi al meglio: la qualità della regia era altissima, le sequenze d’azione all’altezza di un film milionario. Il piano sequenza nel corridoio è la miglior scena d’azione mai girata per la televisione (o forse la seconda, dopo la “Battaglia dei Bastardi” di Game of Thrones).

E la terza stagione era all’altezza della prima. Torna Kingpin, alla grande. Il piano sequenza in prigione è al livello di quello nel corridoio, ma dura tre volte tanto. Tutti i personaggi hanno un arco interessante, e si vede come abbiano lasciato spazio artistico a registi, scenografi, direttori della fotografia. Inoltre l’introduzione del cattivo Bullseye è la miglior introduzione di un “cattivo secondario” dopo quella di Due Facce nel Cavaliere Oscuro. E non faccio paragoni con il Cavaliere Oscuro alla leggera.

Allora perché Netflix ha cancellato Daredevil?

Netflix non ha l’abitudine di cancellare gli show che funzionano bene, anzi. E sebbene questa terza stagione di Daredevil si sia conclusa in maniera soddisfacente, c’è più che spazio per raccontare altre storie di Matt Murdock. E forse ci saranno: magari un crossover con Jessica Jones The Punisher. 

daredevil kingpin

Ma la cosa più probabile è che, dopo che saranno uscite la terza stagione delle avventure di Jessica e la seconda di Frank Castle, tutte le serie Marvel emigreranno da Netflix. Per approdare su Disney+, il servizio in streaming che Topolino lancerà a fine anno prossimo. Dove forse potrebbero ritrovare una casa anche Daredevil e gli altri Defenders. Insieme a Loki, Scarlet Witch, Falcon e il Winter Soldier.

Ma le atmosfere cupe e i combattimenti realistici potranno davvero approdare sulla piattaforma Disney?

Ma ancora di più: se li salvasse, varrebbe la pena fare l’abbonamento anche a Disney+? Anche se dovesse edulcorare la violenza cruda degli show?

Voi cosa ne pensate? Farete l’abbonamento a Disney+?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Settembre 2020
Google Maps torna su Apple Watch dopo tre anni dall’abbandono
Leggi
Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi