Come condividere le tue password in modo rapido e sicuro

background

Tutti sappiamo che non dovremmo condividere le nostre password. Eppure tutti lo facciamo, con una certa regolarità. Che sia per “lasciare attaccare” al Wi-Fi di casa un amico, o per far bingiare su Netflix quella serie di cui dovete per forza parlare, ci sono metodi per limitare al minimo i rischi.

Cosa NON fare. Punto.

Il metodo preferito da praticamente chiunque è quello di mandare un messaggio con scritto username e password. Penso che tu non abbia bisogno delle mie parole per capire che non è la cosa più sicura al mondo.

Le email non sono criptate, a meno che tu non usi un programma apposta, e non lo sono nemmeno gli allegati. Skype e messaggi SMS sono facilmente hackerabili, per la stessa ragione.

Meglio piuttosto Whatsapp, ed ancora meglio una delle sue alternative, che consigliamo perché gestiscono meglio la sicurezza e la privacy dell’utente. Fra queste, mi sento di spingere per Telegram, in modo che tu riesca anche a seguirci sul nostro canale, se non lo stai già facendo! E se tu dovessi usare Telegram, crea una chat segreta, in modo che nessuna possa fare screenshot della conversazione, ed in modo che si autodistrugga dopo che l’altra persona ha inserito la password.

Ma in generale, è meglio evitare di condividere password in qualsiasi chat.

Come condividere password in sicurezza

Un’opzione migliore è quella di inserire le password in una cartella condivisa su Dropbox o Drive. I file saranno criptati localmente, e potrai limitare l’accesso alle cartelle condivise solo agli account di cui ti fidi. Questo metodo potrebbe essere comodo se stai lavorando con qualcuno ad un progetto, e ti serve di comunicare qualche password. Tuttavia, non è il sistema più fluido, né il più sicuro.

Un Password Manager è l’opzione migliore

Non solo un Password Manager ti permetterà di usare password sicure e diverse per ogni tuo account, dovendo ricordare solo quella per accedere al “caveau” con tutte le tue credenziali. La maggior parte dei Password Manager permettono di condividere la password in maniera sicura con chiunque abbia installato la tua stessa app.

Io uso LastPass, e dall’app per mobile è semplicissimo condividere una password: clicco sull’account che desidero condividere, e tra le opzioni c’è “Condividi Elemento”. Una volta cliccato, si può decidere se mostrare la password al destinatario, o tenerla nascosta, in modo che la possa solo copiare dall’app, senza vederla. Dovrai poi inserire la mail con cui l’altra persona si è registrata a LastPass.

lastpass condivi password

(Immagine da LastPass)

Altri Password Manager offrono possibilità simili, e la scelta dipende unicamente dalla vostra comodità. Se hai già un Password Manager installato, una rapida ricerca su Google vi spiegherà se e come è possibile condividere le password con quell’app. Se invece hai LastPass, chiedi pure eventuali chiarimenti nei commenti.

Bonus Tip: condividere la password del Wi-Fi

Se vuoi condividere la password del Wi-Fi, e hai Android 10 installato, vai in

Impostazioni –>Connessioni –> Wi-Fi

e seleziona la rete di cui vuoi condividere la password. Vedrai un codice QR, basterà farlo scansionare all’altra persona per condividere la password.

condividere wifi android 10

Per l’ultima versione di iOS (o qualsiasi altro OS Apple), assicuratevi di avere entrambi il dispositivo con Wi-Fi e Bluetooth acceso, e lo schermo sbloccato. Se tu sei connesso alla rete, quando l’altra persona cercherà di connettersi, sul tuo schermo dovrebbe apparire un menù pop-up. Clicca

Password Wi-Fi –> Condivi Password.

Una volta ricevuto il messaggio che l’operazione è andata a buon fine, clicca “Fine”.

ios condividere password wifi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Settembre 2020
Google Maps torna su Apple Watch dopo tre anni dall’abbandono
Leggi
Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi