Apple Watch monitoraggio del sonno integrato entro il 2020

background

Sin dal suo esordio nel 2015, Apple ha sempre dipinto l’Apple Watch come dispositivo per la salute e il fitness; un oggetto che aiuta gli utenti a tenere traccia dei loro allenamenti e curare il proprio corpo. Ma una caratteristica popolare non ha mai fatto parte del poll di app base di Apple: il monitoraggio del sonno.

Il vento sta per cambiare però, perlomeno secondo quanto dice Bloomberg. La testata ha recentemente riportato che Apple sta testando la funzionalità di monitoraggio del sonno. Nel caso in cui soddisfi gli standard, prevede di aggiungerla all’Apple Watch entro il 2020.

Apple: monitoraggio del sonno

Foto: The Verge

C’è da dire che è già possibile monitorare la qualità del sonno su Apple Watch. Come? utilizzando app di terze parti. Una grande pecca che ha sempre danneggiato l’immagine del dispositivo a questo riguardo è stata la durata della batteria relativamente bassa. Apple promette agli utenti un giorno intero di utilizzo dell’orologio prima di doverlo ricaricare. Spesso durante la notte. Questo spesso allunga la vita della batteria fino a due giorni di utilizzo, a seconda delle abitudini. Ma non resta comunque sufficiente per il normale monitoraggio del sonno. Ad esempio, i wearable rivali incentrati sul fitness con rilevamento del sonno, come Fitbit Versa o Withings Steel Hybrid Smartwatch, hanno una durata della batteria che arriva fino ad una settimana prima di aver bisogno di una ricarica.

Mark Gurman di Bloomberg fa notare che, al fine di rendere funzionale il monitoraggio del sonno per Apple Watch, la compagnia dovrà aumentare la durata della batteria o trovare un modo per eseguire il rilevamento del sonno in modalità a basso consumo durante la notte. Oppure, se la velocità di ricarica aumenta, potrebbe semplicemente chiedere agli utenti di ricaricare la batteria al mattino.

Con il monitoraggio del sonno integrato su Apple Watch, la società aumenterebbe la gamma di funzionalità di tracciamento della salute che includerebbero tutto: dagli elettrocardiogrammi (aggiunti nella Serie 4) al rilevamento automatico dell’allenamento (aggiunto in watchOS 5). Aggiungere il monitoraggio del sonno a questo pacchetto non sarebbe altro che motivo in più per scegliere lo smartwatch Apple come oggetto da  tenere al polso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Settembre 2020
Google Maps torna su Apple Watch dopo tre anni dall’abbandono
Leggi
Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi