Apple Watch avrà l’analisi del sonno con watchOS 7

background

Fra i tanti annunci del WWDC 2020, la conferenza con cui Apple annuncia al mondo le novità delle sue piattaforme software, non poteva mancare watchOS 7. Il nuovo sistema operativo aggiunge l’analisi del sonno ad Apple Watch. Ma non ha tutti i modelli.

Apple Watch, analisi del sonno solo dalla Serie 3 in avanti

L’analisi del sonno (sleep tracking) è forse la funzionalità più richiesta ad Apple dai possessori di Apple Watch. Con Apple Watch Serie 5 puoi chiamare, fare fotografie in remoto, nuotare. Può perfino saltarti la vita! L’unica cosa che non aveva era la capacità di analizzare il modo in cui dormi, cosa che anche le fitness band da poche decine di euro sanno fare (anche se magari non benissimo).

Ora l’analisi del sonno arriva, aggiungendo anche la funzione di comunicarti l’orario perfetto per andare a letto con una vibrazione. Ci sarà anche la sveglia intelligente, che ti sveglierà al momento giusto. Inoltre potrai attivare una playlist rilassante su Spotify, far partire un’app per meditare (ad esempio Calm) o spegnere le luci (se sono smart).

Il problema sarà che dovrai ricaricare il tuo Apple Watch durante la giornata.

Se avete uno dei primi due Apple Watch, tuttavia, non potrete usare questa funzione. Le serie 1 e 2 di Apple Watch e i telefoni precedenti all’iPhone 6S non supporteranno watchOS 7. Se invece avete comprato un Serie 5 e magari il nuovo iPhone SE 2020, siete apposto.

Altre novità di watchOS 7

Apple Watch watchOS 7 analisi del sonno

Oltre all’analisi del sonno, tutti gli Apple Watch dalla Serie 3 in avanti avranno la nuova funzione Face Sharing, che permetterà di condividere le “facce” del proprio orologio smart con gli altri. Arriva anche il supporto per la navigazione in bicicletta e il fitness tracking per gli allenamenti danzanti (tipo Zumba). E l’app per registrarle si chiamerà Fitness, non Attività.

Una novità interessante in questo periodo (ma speriamo che venga utilizzata sempre) è la funzione che rileva quando ti stai lavando le mani e conta i secondi, in modo di farlo per il giusto tempo, dando sia feedback tattili che sonori. Questo sì che dovrebbe farci dormire più tranquilli. Ricordando di tenere addosso l’Apple Watch per l’analisi del sonno. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Settembre 2020
Google Maps torna su Apple Watch dopo tre anni dall’abbandono
Leggi
Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi