background

Apple e Spotify in trattativa per potenziare Siri

14 Agosto 2019 in News

Apple e Spotify stanno discutendo di come consentire a Siri di riprodurre brani, album e playlist dal principale servizio di musica in abbonamento.

Un nuovo articolo di The Information conferma che Spotify trarrebbe vantaggio dalle nuove funzionalità introdotte da Apple in iOS 13 e iPadOS 13, che consentono ad altre app di essere alla pari di Apple Music quando vengono effettuate richieste musicali tramite l’assistente vocale Siri. Se Spotify sfruttasse i nuovi strumenti, gli utenti sarebbero in grado di riprodurre musica senza dover aprire l’app sul proprio iPhone o iPad.

spotify-apple-music

L’integrazione potrebbe essere un segnale di progresso (e forse pace) tra due aziende che si sono beccate tra loro più che mai nell’ultimo anno.

La cronaca

A marzo, Spotify ha presentato un reclamo antitrust all’UE accusando Apple di svantaggiare i servizi di terze parti in concorrenza con le proprie app. Tra le altre lamentele (come la tassa di abbonamento di Apple), Spotify ha indicato la l’uso di Siri come una caratteristica utile che Apple stava riservando solo al proprio servizio Apple Music.

Entrambe le società hanno creato siti Web per presentare le rispettive argomentazioni. Spotify ha la sua pagina “Time to Play Fair” e Apple ha risposto con una lunga difesa pubblica delle politiche e delle pratiche dell’App Store. La compagnia ha anche cercato di evidenziare i difetti nelle accuse di Spotify.

Grazie iOS 13

Ma quando ha annunciato iOS 13 a giugno, Apple ha gettato le basi per Siri per lavorare anche con servizi musicali rivali, grazie ai nuovi aggiornamenti SiriKit integrati nei sistemi operativi in ​​arrivo. Questo ha portato via uno degli esempi sottolineati da Spotify di Apple anticompetitivo, anche se altri rimangono. Ad esempio, non è ancora possibile scegliere Spotify come app musicale predefinita.

Le informazioni hanno sottolineato una recente modifica della descrizione sul sito di Spotify sul supporto con Siri in particolare:

Vecchia versione:

Apple non ci consentirà di essere su HomePod e sicuramente non ci consentiranno di connetterci con Siri per riprodurre le tue playlist.

Nuova versione:

Solo di recente, Apple ha annunciato che ci consentirà di connetterci con Siri per riprodurre le tue playlist… ma non menziona il nostro nome (“Riproduco [X] su Spotify”) e HomePod verrà impostato automaticamente su Apple Music.

Quindi Spotify sa di avere a disposizione nuovi strumenti e può sopperire alla mancanza lunga e frustrante di comandi vocali di Siri. La società non ha confermato se prevede di avere un aggiornamento dell’app pronto per quando iOS 13 verrà rilasciato ai consumatori questo autunno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
17 Settembre 2019
Android TV l’anno prossimo supporterà Google Stadia
Leggi
Image
17 Settembre 2019
La lineup di Apple Arcade sembra sorprendentemente eccellente
Leggi
Image
16 Settembre 2019
WhatsApp: da oggi arrivano i Messaggi Vocali nelle Notifiche
Leggi