Amazon Prime Video: quali serie TV vale la pena bingiare?

background

Fra i vantaggi di avere un account Prime su Amazon, si tende a sottovalutare il catalogo di serie TV su Prime Video. Anche noi di Puzzletech facciamo molte più liste con le novità di Netflix, trascurando colpevolmente l’offerta di Amazon. E a torto: anche gli Emmy si sono accorti della qualità delle serie TV su Prime. Ma quali vale la pena bingiare?

Serie da binge watching rapido su Prime Video: massimo due stagioni

Per chi non vuole iniziare sentendosi troppo in arretrato. Per chi può dedicare solo qualche momento a settimana. Per chi vuole finire una serie in un paio di giornate di fusione totale con il divano, queste sono le migliori serie su Prime Video. Massimo due stagioni, e tutte originali.

Fleabag

Ok, non posso essere la prima persona che parla di questa serie. Ha vinto tutto, e la creatrice Phoebe Waller-Bridge (ormai così famosa che riesco a scrivere il suo nome troppo complicato senza dover controllare lo spelling su Google) è la sceneggiatrice più ricercata di Hollywood, tanto da che ha scritto il nuovo James Bond, sicuramente uno dei film più attesi del 2020.

La serie ha il centro emotivo nelle complicate relazioni familiari e amorose di Fleabag, protagonista intelligente e a volte perfida, brillantemente consapevole di essere in una serie TV. Dopo la prima scena sarete rapiti dal dialogo, e dopo il primo episodio sarete commossi in mezzo alle risate da questa serie che fonde dramma e comicità perché è profondamente umana. Ah, e in tutto questo non vi ho ancora detto che c’è anche la premio Oscar Olivia Colman nel cast. Tanto per dire.

Vi hanno già parlato di questa serie perché è la migliore in circolazione. Guardatela. L’amerete.

The Marvelous Mrs Maisel

Mi piacerebbe dire che metto al primo posto due serie scritte e dirette da donne perché sono un turbo femminista. Ma la verità è che sono le migliori commedie in circolazione, con un margine così ampio da essere incontestabile.

Scritta da Amy Sherman-Palladino, la creatrice di Una mamma per amica, la serie racconta le avventure di Miriam “Midge” Maisel (Rachel Brosnahan), che cerca di lanciare la sua carriera da stand-up comedian nella New York degli anni 50. Se quest’idea non vi stuzzica abbastanza di per sé, sappiate che nel cast ci sono anche Alex Borstein (fra i tanti lavori, è anche la voce americana di Lois ne I Griffin) e Tony Shalhoub (Monk, Galaxy Quest).

L’unico motivo per cui questa non è la migliori serie in circolazione (in assoluto, non solo su Prime Video) è Fleabag.

The Boys

The Boys è forse la miglior serie TV su i supereroi che potete guardare.

Non fraintendetemi, sono un fan delle serie che Marvel (purtroppo) non sono più su Netflix, e sono certo che quelle che arriveranno su Disney+ saranno divertentissime. Ma The Boys fa un’operazione di “destrutturazione” del fenomeno splendida, riuscendo a commentare non solo i “cinecomics”, ma anche cosa ci spinge a guardarli e far guadagnare loro miliardi su miliardi. Il tutto, intrattenendo nella maniera più cruda ed elettrizzante.

Imperdibile.

Bingiamo gli anni ’90 e 2000: serie TV nostalgiche su Prime Video

Sebbene Prime Video sia pieno di serie TV moderne da rivedere (moderne come Modern Family), ci sono alcune serie con cui sono cresciuto, che non posso non rivedere di tanto in tanto. Magari non sono da seguire con l’attenzione che dovete prestare in Fleabag, e di certo non ne condividono lo spessore artistico. Però sono divertenti e, nella maggior parte dei casi, perfette per tutta la famiglia (non fate vedere nessuna delle serie sopra ai bambini, specie The Boys!).

Anni ’90: Seinfeld e Friends

Le due serie comedy più celebri della NBC, e quindi le più celebri serie comedy. Seinfeld è la serie basata, appunto su una versione fittizia di Jerry Seinfeld, con  Julia Louis-Dreyfus, scritta dallo stesso Seinfeld e da Larry David. Tre mostri della comicità americana (nel senso positivo) e tre mostri di disinteresse e cattiveria nella serie (nel senso più negativo che potete immaginare).seinfeld prime video

La “serie sul nulla” è ormai un classico della sitcom americana, ed anche se è invecchiata, fa ancora morire dal ridere.

Friends è Friends. Rachel, Chandler, tutti. Sapete di cosa parlo, li adoriamo tutti. Non dovremmo forse, alcune battute sono invecchiate davvero male. Ma li adoriamo.

Anni 2000: Scrubs The Office

Se negli anni ’90 erano un gruppo di amici in un appartamento inverosimilmente enorme a New York, nel 2000 sono dei lavoratori in un paesino sperso in mezzo agli Stati Uniti. Fortunatamente il livello della comicità è rimasto stellare.

Scrubs prende in prestito il realismo magico da Gabriel Garcia Marquez per mostrare le super idiote fantasie di JD. Non ci vinceranno il Nobel, ma fanno ancora ridere dopo tutti questi anni.

J.D.-And-Turk-Are-Batman-And-Robin-Scrubs_408x408

The Office, almeno finché c’era Steve Carell, se la gioca come serie TV più divertente di sempre. Poi perde, perché ci sono I Simpsons. Però se la gioca.

the office prime video

Bonus: per chi ha solo poche ore

Avete solo una giornata di binge watching a disposizione? Anche due stagioni corte come quelle di Fleabag sono troppo per voi? Ho la soluzione: Forever.

Non vi rovino (come è accaduto a me) la sorpresa della trama, mi limito a dire che sono Maya Rudolph e Fred Arminsen. E che fanno esplodere dalle risate.

Cosa ne pensate? Avete voi qualche consiglio da dare a me e a tutti su quale serie TV bingiare? Scrivetelo nei commenti!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Altri articoli recenti

Image
9 Settembre 2020
Google Maps torna su Apple Watch dopo tre anni dall’abbandono
Leggi
Image
21 Luglio 2020
Snapchat lancia le sue mini app
Leggi
Image
10 Luglio 2020
Spotify, e altre app iOS bloccate a causa di un problema di Facebook
Leggi